Lazio: Lotito, il comunicato dove sta?

Il comunicato dove sta? Quando la Lazio perde, naturalmente, Lotito non lancia alcun messaggio trionfalistico, ma preferisce il silenzio.

Troppo facile parlare, però, dopo vittorie come quella contro l’Atalanta, il Palermo e l’Empoli. Con “squadrette” (con tutto il rispetto per loro) alla portata della Lazio.

Gli avrebbe fatto onore intervenire (e perché no, scusarsi) in seguito a tutte le batoste subite quest’anno, compresa quella di ieri contro la Juventus.

Un libro aperto Claudio Lotito, che tutti, ma proprio tutti, i tifosi laziali hanno letto e conoscono a memoria. “Pioli o Inzaghi? Qui l’unico cambio sensato é uno: la presidenza“, scrive un sostenitore biancoceleste su Facebook.

La sconfitta di ieri non fa testo, è ovvio. La Juventus è una schiacciasassi senza rivali in Italia, una squadra in grado di battere record su record e conquistare punti su punti. È stata anche aiutata dall’arbitro Mazzoleni, è vero, come in occasione del primo gol bianconero di Mandzukic (fallo di Pogba su Lulic), dell’espulsione esagerata a Patric e del rigore concesso generosamente. Ma avrebbe vinto, anzi stravinto, lo stesso. Nessun laziale, obiettivo e sportivo si può attaccare al direttore di gara ieri. Troppo deboli i biancoclesti, troppo superiore la “Vecchia Signora”. Anche se 11 contro 11 il passivo poteva essere meno pesante.

Una stagione davvero fallimentare quella di Felipe Anderson (irriconoscibile) & Co. Promesse mai mantenute dalla società e obiettivi tutti falliti. Anche quel sesto posto che, a fatica, avrebbe salvato il campionato, resta un miraggio.

Lo farà mai Lotito questo benedetto passo indietro? Difficile crederlo veramente, lo si può solo sognare. Ed è quello che sta facendo da anni un popolo intero.

Ma il comunicato di ieri dove sta?

Articoli correlati

*

Top