Chiara Insidioso e le bugie dei giornali: lo sfogo del padre 

“Chiara Insidioso, il padre rifiuta appartamento offerto dal Comune”. Si è permessa di titolare così l’edizione online del “Messaggero”ieri pomeriggio. Come se davvero fosse stato il papà della ragazza a dire “no” all’alloggio per la figlia.

Difficile trovare una motivazione al perché di così tanta superficialità e di così poco rispetto verso la famiglia della povera ragazza, ridotta in fin di vita dal suo ex fidanzato, Maurizio Falcioni. Soprattutto, sono state scritte tante, troppe inesattezze. Un atteggiamento davvero inspiegabile. Quella di Chiara Insidioso è una triste storia che, purtroppo, tutti conoscono. Tante le promesse fatte alla sua famiglia dalle Istituzioni, poche le promesse mantenute.

Maurizio Insidioso, il papà di Chiara, che da oltre due anni si batte per far sì che la figlia riesca ad ottenere cure necessarie e una struttura adeguata dove vivere (il Santa Lucia dove era ricoverata non può più ospitarla), non ha nascosto la propria rabbia per quanto riportato dai media. E per l’ennesimo episodio spiacevole che si è dovuto trovare ad affrontare.

Di seguito il suo post pubblicato su Facebook.

“Buonasera. Oggi pomeriggio ho letto con stupore la notizia in cui si dice che avrei rifiutato una casa del Comune per Chiara. Io ai giochi politici non ci sto. È stata offerta una casa di 62 metri quadrati a mia figlia. Dopo aver chiesto ausilio ad un architetto del Santa Lucia, luminario nell’argomento ed aver constatato che in base alle esigenze di Chiara la casa era piccola vista la sua gravissima disabilità, si è giunti insieme alla conclusione che in 62mt non poteva vivere un infermiere insieme a Chiara e ai genitori. Tutti assieme non si poteva, visto che lo spazio che necessita solo la stanza di Chiara ed il bagno già è immenso di per sè. Comunque sia, abbiamo fatto un sopralluogo insieme al Presidente Santoro, il geometra del Comune e l’avvocato di famiglia per visionare la casa. Il risultato è stato che la casa non era idonea e abbiamo così deciso di preparare un comunicato stampa. Tutti insieme, compresi alcuni membri del Comune stesso. Poi leggo questo articolo. Io ai giochi elettorali vostri non ci sto’ e non mi faccio strumentalizzare da nessuno.

La casa, come era già stato comunicato, non è stata rifiutata per niente, semplicemente non è adatta alle esigenze di Chiara. Sappiatelo bene tutti.

Io vivo per mia figlia e per rendere il suo futuro il più possibile migliore Regali e bugie non ne voglio da nessuno!”.

Non servono altre parole…

Articoli correlati

*

Top