Roma: Torna una parte della Sud, ma qualcuno presto saluterà

roma

“Cinquanta mila spettatori una volta erano la normalità, anche nel risultato avverso, oggi un’eccezione”. Questo il post di risposta apparso su Facebook e diffuso in rete da alcuni gruppi della Curva Sud. Si sottolinea il fatto che per il tifo giallorosso i grandi numeri non siano una novità e che, per quanto in questa stagione ci siano stati dei problemi legati alle barriere, l’assenza non è mai stata legata ai risultati del club.

Dopo mesi, dunque la Sud (solo alcuni gruppi) risponderà presente per l’ultima in casa. Si sentiranno cori, si vedranno striscioni e si respirerà la Roma. Tecnico e squadra avranno finalmente quella spinta in più che manca ormai da tanto tempo. Un pubblico così non si vedeva da Roma-Real ed in pochi si sarebbero aspettati un’affluenza del genere per il match contro il Chievo. Persino la società è rimasta sorpresa. È stato aperto ai romanisti anche il settore ospiti dei distinti nord, lasciando alcuni posti in tribuna per i pochi tifosi clivensi previsti per domenica.

Nonostante si avvicini il rinnovo, molti andranno allo stadio proprio per assistere all’ultima partita casalinga del “Capitano”, sicuro subentrante anche contro il Chievo. Ma se di addii si vuole parlare, Totti è l’ultimo a cui pensare. Oltre a quelli annunciati di Keità e Maicon, a lasciare Roma potrebbe essere uno tra Pjanic e Nainggolan. “Non credo andrà via il belga, forse neanche Pjanic.”. Strane dichiarazioni quelle di Sabatini, che sembra già fuori da ogni logica societaria, ma che raramente parla senza cognizione di causa.

La risposta dei social è chiara: “Senza il Ninja o Miralem non è la stessa cosa” o ancora “non toccate Pjanic” e infine “ridicolo se Giotto andasse alla Juve”.

Eh già, perché come riportato da Vociegiallorossa.it e laroma24.it, ci sarebbe un interessamento da parte del club torinese, pronto a pagare la clausola di 38 milioni per portarsi a Vinovo il bosniaco.

Articoli correlati

*

Top