Stasera per il West Ham l’ultima partita nel suo storico stadio

West Ham
Lo stadio del West Ham

Chiude i battenti Upton Park, da sempre l’impianto del West Ham. Che non vorrà di certo sfigurare contro il Manchester United.

E’ tutta da vedere la sfida che opporrà i londinesi contro i Red Devils, partita in onda stasera su Fox Sports dalle 20:40. Questo per vari motivi, primo tra i quali è che il West Ham disputerà l’ultimo match della sua storia più che centenaria tra le mura di casa del suo storico stadio costruito nel 1904 (e più volte ristrutturato). L’anno prossimo, come molti sanno, gli “Hammers” emigreranno nel nuovissimo Olympic Stadium, situato 5 km a nord-ovest dall’impianto che li ha ospitati per 112 anni.

Sarà il duo Nicola Roggero-Paolo Di Canio a commentare quello che è il recupero della 35sima giornata, un sipario che si chiude e che in passato è stato al centro di numerose polemiche. Il Manchester United cercherà di conquistare tre punti preziosi per la lotta Champions. Il West Ham, dal canto suo, non starà a guardare in un match decisivo in chiave Europa League, al di là ovviamente dell’addio al vecchio stadio.

Inaugurato in occasione della partita contro gli acerrimi rivali del Millwall, Upton Park vedrà stasera una sfida accesissima contro uno United che nelle ultime 14 partite in Premier League non ha mai perso contro gli “Hammers” (11 vinte, 3 pareggiate).

Il match sarà accompagnato da una festa alla quale sono stati invitati (secondo indiscrezioni) tutti coloro i quali hanno giocato in prima squadra nel West Ham. La celebrazione vedrà anche la presenza della band Cockney Rejects, autrice della cover dello storico inno “I’m forever blowing bubbles”.

Nonostante il prossimo smantellamento (la società lo smonterà e lo venderà pezzo per pezzo, per la gioia dei collezionisti), voleranno per sempre le bolle di sapone al Boleyn Ground, meglio conosciuto come Upton Park.

Articoli correlati

*

Top