Scommesse: il pareggio tra Spezia e Ascoli diventa un caso 

Pari doveva essere, pari é stato. Tra Spezia e Ascoli il più classico dei pareggi scritti. Uno zero a zero (forse facevano prima a non portare proprio il pallone per questa partita) che regala  un punto prezioso per uno: liguri ai play off, marchigiani salvi. Tutti felici e contenti.

Ma adesso potrebbe partire un’inchiesta da parte della Procura Federale. Tante, troppe le segnalazioni, da parte delle agenzie di scommesse, su puntate anomale sul segno X.

La quota era partita a 3, per poi chiudere a 2, prima che le varie compagnie la togliessero definitamente dal palinsesto. 2 milioni di euro totali giocati in Italia. Cifre da capogiro, difficile pensare ad una casualità. Di nuovo calcioscommesse? No, non è detto. Potrebbe essere che le due squadre abbiano semplicemente giocato risparmiandosi. Senza correre rischi per portare a casa un punto fondamentale per entrambe. Oppure potrebbe esserci dell’altro.

Per quanto riguarda le altre segnalazioni che avevamo riportato ieri (clicca qui), vince la Salernitana contro il Como, ma non è uscito il segno “gol” (risultato finale 1-0). La squadra di Lotito adesso dovrà giocarsi i playout con il Lanciano, che ieri ha mandato in Lega Pro il Livorno.

Poi, la Doppia chance del Latina a Pescara (altra gara segnalata da alcune agenzie) si è effettivamente verificata.

In definitiva l’ultima giornata di Serie B, oltre ad aver dato diversi verdetti (in attesa di play off e play out), ha anche fatto arricchire tanti scommettitori.

Articoli correlati

*

Top