Hitler, la sua faccia su uno yogurt: “contro gli estremismi”

L’idea, indubbiamente originale, è di tre giovani designer cechi che hanno deciso di dare all’etichetta di uno yogurt l’inconfondibile profilo di Hitler.

Si chiama “Kefírer”, una combinazione dei termini “kefir”‘ e “Führer”, e l’idea sembra essere iniziata dapprima come uno scherzo, ma dopo il grande impatto che ha ovviamente avuto sui social network, i produttori si sono convinti di poter “sfondare” sul mercato, quantomeno nei negozi della Repubblica Ceca.

Ma, ovviamente, non sono mancate le polemiche. Prime fra tutte quelle del Simon Wiesenthal Centre che ha sede in Israele, da sempre attivo contro l’antisemitismo internazionale, già promotore di campagne di “caccia” agli ultimi criminali nazisti viventi e collaboratore delle autorità della recente cattura di alcuni di loro.

Eppure i tre designer sono convinti della “bontà” della loro idea: «Non dobbiamo dimenticare la seconda guerra mondiale e le lezioni che ci ha dato. Il nostro prodotto è solo un modo per ricordarlo ai nostri cittadini», hanno spiegato Dave, Luca e Thomas.

Non negano che Hitler si sia reso protagonista di una pagina negativa della storia, ma sempre di storia di tratta. E non va ignorata. Dicono. E con i “nostalgici” del Reich come la mettiamo? I giovani hanno chiarito che sono preoccupati per il crescente estremismo in Repubblica Ceca, ed in questo modo cercano di far ricordare il passato.

«Utilizziamo esagerazione e umorismo per combattere l’estremismo», hanno chiarito i giovani sulla pagina Facebook del prodotto. Ora, non sarà sicuramente uno yogurt a incrementare l’antisemitismo e il negazionismo in Europa, tuttavia non si può non notare quanto – per amore del marketing (e, quindi, del profitto economico) talvolta si riesca ad andare ben oltre il buonsenso.

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Pingback: How To Self Host a website

  2. Pingback: gavat saarp

  3. Pingback: oglan sarp

*

Top