L.A. Screenings, manager Rai in massa a Los Angeles (chi paga?)

Come ogni anno a Los Angeles si sono tenuti i “L.A. Screenings“, mercato internazionale dei prodotti audiovisivi che attraggono circa 1500 acquirenti di programmi tv da circa 70 Paesi in tutto il mondo che si danno appuntamento a maggio nei Paramount Studios.

Un appuntamento importantissimo per vendere, comprare e scambiare fiction e serie televisive. Ovvio, dunque, che a Los Angeles fossero presenti anche Rai, Mediaset, Fox, Sky e Discovery pronti ad “accaparrarsi” il meglio delle serie presenti sul mercato e portarlo in Italia per i propri telespettatori.

Sky – la più attiva su quel mercato – ha inviato quattro manager. Discovery ne ha mandati due (uno dall’Italia e uno dalla Spagna). Mediaset ha deciso di mandare a Los Angeles tre dirigenti della tv. E la Rai?

Non è dato sapere. I numeri non sono certi. A domanda diretta, da viale Mazzini hanno fatto sapere che trattandosi di un evento molto importante e fondamentale per il settore della fiction e delle serie tv (che, si sa, in Italia è molto apprezzato dal grande pubblico) è stata predisposta addirittura una delegazione di dirigenti che rappresenti un po’ tutto il sistema televisivo Rai. Che si intende per “delegazione”? Tre, quattro? Dieci?

Non è chiaro. Si sa solo che erano presenti i referenti delle tre reti, poi della fiction, degli acquisti. E via dicendo. Il che fa supporre che la Rai abbia mandato in trasferta in California più dirigenti di Mediaset, Fox, Sky e Discovery messi insieme.

La supposizione diventa quasi certezza quando, invece di chiederlo alla reticente Rai, si chiede direttamente all’organizzazione dei L.A. Screenings dove pare ne abbiano contati almeno 14. Quattordici. E chi ha pagato la gita?

 

 

Articoli correlati

*

Top