Consob: Vegas prepara le valigie?

vegas consob

Ore contate per Giuseppe Vegas sulla poltrona della Consob: l’ultima accusa arriva da Marcello Minenna, direttore dell’ufficio studi quantitativi dell’Autorità di Borsa, nel corso dell’interrogatorio fatto dalle Fiamme gialle per i pm di Arezzo.

Continua ad accendersi, dunque, la polemica sul ruolo del presidente della Consob e sulla trasparenza del suo operato dopo la puntata di Report in cui Milena Gabanelli ha reso nota la lettera di Claudio Salini, direttore nel 2011 della divisione emittenti della Consob. Nella lettera, Salini aveva formalizzato per iscritto che gli uffici stavano eseguendo l’ordine da lui dato “per le vie brevi” di non chiedere più alle banche di inserire gli scenari probabilistici nei prospetti informativi per l’emissione di obbligazioni subordinate.

Presidente della Consob dal 2010 è Giuseppe Vegas, in passato viceministro. L’ex parlamentare di Forza Italia e Pdl nei giorni scorsi è finito nei guai per la stabilizzazione della sua segretaria, Francesca Amaturo, ritenuta illegittima dal Consiglio di Stato perché avvenuta senza concorso. Lo scorso 10 maggio, Giuseppe Deodato e Giorgio Orano, i due pm di Roma che da anni indagano sul presunto reato di abuso d’ufficio da parte di Vegas (per i presunti favori oltre ad Amaturo anche all’ex segretario generale Gaetano Caputi, il dirigente Gabriele Aulicino e altri) hanno chiesto l’archiviazione. La sentenza del Consiglio di Stato, invece, ha confermato la sentenza con cui il Tar aveva annullato il procedimento di stabilizzazione di Francesca Amaturo.

Ora, invece, dopo la puntata di Report, la procura di Arezzo ha dato mandato alla Finanza di ascoltare Minenna come persona informata sui fatti riguardanti i prodotti finanziari venduti ai clienti ignari: e Minenna, come ha riportato il Fatto, ha confermato tutto, anche che Vegas chiese di non indicare il rischio di perdere i soldi investiti.

Articoli correlati

Un Commento

  1. attikus said:

    scommetto che gli hanno promesso un posto un po’ più defilato ma con laute prebende.
    della serie: “la me..a puzza ma certa gentaglia c’è tanto adusa che cambia lo schifoso olezzo per profumo”.

*

Top