Vacanze, torna di moda la colonia estiva per i bambini

Finita la scuola iniziano le vacanze. E a pochi chilometri da Savona torna di moda la colonia estiva, proprio come 60 anni fa. E anche i giochi e le abitudini sono quelle di un tempo: banditi telefonini, tv e videogiochi. Sì a mosca cieca e calciobalilla .

Immersa nel verde, a quasi 700 metri di altezza sul livello del mare, all’interno di una faggeta tra le più belle d’Italia, da 68 anni alla colonia delle Tagliate della parrocchia di Valleggia i bambini passano le vacanze giocando a palla avvelenata, ruba bandiera, nascondino, mosca cieca. Oppure a ping pong e calciobalilla. Per i meno sportivi ci sono il Monopoli, il gioco dell’oca, le carte, la dama e gli scacchi.

Come i loro nonni quando avevano la loro età. L’importante è stare insieme e socializzare. «Per dieci giorni – spiega a La Stampa l’educatore Dario Nicotra – i bambini corrono, parlano tra loro, sorridono e si divertono senza comunicare via email o con gli sms. Arrivano a tavola affamati davanti a un piatto di minestrone e di polpettone di verdura, senza fare tante storie».  Un sogno, per tanti genitori.

Aperta per la prima volta nel 1948 dall’allora parroco del paese, don Angelo Genta, la colonia ha svezzato più di tre generazioni di bambini. E ha tutta l’intenzione di continuare a farlo. «Proprio in questi giorni – spiega il nuovo parroco, don Silvester – gli anziani della parrocchia sono andati a pulire e riordinare la colonia, per l’arrivo del primo turno delle classi quarte e quinte e prima media, a luglio. Solidarietà e passione continuano ad essere i veri pilastri della colonia». Intorno alla colonia è nata anche l’associazione “Tagliate Senza Frontiere“, che punta a valorizzare legami sociali e familiari, riscoprire il piacere di stare insieme. Insomma, un piccolo paradiso in terra animato dalle risate sincere dei bambini.

 

 

 

 

 

Articoli correlati

*

Top