Roma: ancora cessioni prima di comprare

Prima le cessioni, poi gli acquisti. In casa Roma prosegue il lavoro del diesse Walter Sabatini (che va di pari passo con il malcontento dei tifosi) per sistemare il bilancio e far quadrare i conti nel rispetto delle norme del fair play finanziario.

Sono giorni davvero delicati per il club della Capitale. Il tempo stringe e la squadra va rinforzata assolutamente.

Prima, però, occorre portare a termine la doppia operazione Ljajic e Iago Falque. Il primo cercato fortemente da Torino e Milan, il secondo sempre dai granata. D’altronde la cessione di entrambi registrerebbe numeri di una certa rilevanza per i conti giallorossi. Oltre ai circa 9 milioni derivanti dalla cessione a titolo definitivo di Ljajic (7-8 milioni) e dal prestito oneroso di Iago Falque (poco più di un milione), a Trigoria depennerebbero dalla voce delle spese anche i rispettivi ingaggi. Anche Castan, seguito con un certo interesse dalla Sampdoria, potrebbe lasciare Roma.

Una volta sistemato il mercato in uscita si potrà dare l’assalto a tre palloni di Spalletti: Zabaleta e Benatia in difesa e il sogno Bacca in attacco.

A proposito di attacco, la Roma un centravanti già ce l’ha in rosa, anche se ha deluso le aspettative nel suo primo anno in Italia: Dzeko.

Il bosniaco ha promesso ai tifosi il suo riscatto immediato per il prossimo campionato. Il popolo romanista lo aspetta. Ma attende risposte anche dal mercato…

Articoli correlati

*

Top