In un paese del Veneto i padroni dei cani devono pensare, oltre alle feci, anche alla pipì

cani
Un cane mentre fa la pipì

A Torri del Benaco (Vr) il sindaco ha disposto che i proprietari dei cani debbano rimuovere tutti (ma proprio tutti) i bisogni dei loro amici a 4 zampe.

In un’ordinanza, il sindaco della ridente localit√† ubicata sul Lago di Garda ha disposto che nei mesi estivi a Torri del Benaco sia obbligatorio, per i possessori dei cani, non solo raccogliere le loro feci, ma anche rimuovere la loro pip√¨ e pulire completamente il suolo.

In tal senso, un avviso campeggia sui cartelli comunali inerenti i “divieti ed obblighi nel centro storico” dallo scorso fine settimana. Ma la domanda che pi√Ļ ci preme √®: “come farlo?”. L’avviso invita a munirsi di palette o strumenti atti a tale scopo, ma forse un annaffiatoio o una bottiglia d’acqua potrebbero assolvere meglio a tale funzione.

Rinviando la risoluzione di questo problema, ci concentriamo invece sul fatto che il sindaco Nicotra (eletto con una Lista Civica) ribadisca “l’obbligo di trattenere gli¬†animali con apposito guinzaglio” e sottolinei che non si possa farli entrare¬†“nei parchi, nei giardini pubblici nonch√© farli avvicinare alle aiuole”.

Si giustifica dichiarando che “sono amico degli¬†animali, ci mancherebbe“, ma la sua decisione √® motivata dal fatto che vuole evitare che le persone¬†“portino i cani a fare i bisogni sulle aiuole e le rovinino. Abbiamo realizzato dei tappeti verdi che vanno rispettati; rispetto che invece non dimostrano quei proprietari di cani che lasciano i loro¬†animali¬†fare la pip√¨ sul verde pubblico e nelle strade del centro“.

Ma c’√® un “ma”: a Torri del Benaco non c’√® un’area per cani. Non esiste quindi un’alternativa attrezzata per far fare ai quadrupedi una salutare sgambata o per far espletar loro i doverosi bisogni. A meno che non gli si faccia far fare¬†“una passeggiata sopra il lungolago. L√¨ ci sono un sacco di campi e aree libere dove i cani possono fare quello che vogliono“, suggerisce Nicotra.

Chissà se in cuor suo (e nel silenzio della sua speranza) non esorti anche la gente a munirsi di cannuccia e bottiglietta.

Articoli correlati

*

Top