Euro 2016: 4000 arresti per calcioscommesse 

Ancora calcioscommesse, ancora arresti. E mica per partite di Serie B o Lega Pro, ma addirittura per alcune gare di Euro 2016. 

Questo non significa per forza di cose che i match della competizione internazionale, appena vinta dal Portogallo, siano stati truccati (anche se si sta indagando), ma che sono state registrate migliaia di puntate illegali. Motivo per il quale l’Interpol ha appena portato a termine l’operazione più importante riguardante il gioco d’azzardo degli ultimi anni: 4000 persone arrestate e più di 13 milioni di dollari sequestrati. Come si legge in esclusiva sulla Gazzetta dello Sport “il comunicato dell’Interpol spiega chiaramente come l’ operazione sia una delle più significative, in primis per la portata mondiale del caso. Cina, Francia, Grecia, Italia, Malesia, Singapore, Thailandia e Vietnam: gli arresti sono stati effettuati in molti stati dell’Europa e dell’Asia”  Anche italiani, dunque, coinvolti. Non sono ancora usciti i nomi degli arrestati e non è chiaro nemmeno se ci siano state o meno puntate anomale su alcune, presunte, gare truccate dei gironi eliminatori di Euro 2016. Ma a questo punto non ci sarebbe nemmeno da sorprendersi più di tanto, perché il calcioscommesse è diventato ormai un business troppo grande per sconfiggerlo. Dietro il mondo del pallone ci sono infatti organizzazioni internazionali criminali che gestiscono milioni di euro e hanno in mano il mercato del gioco d’azzardo. E se sono riusciti ad arrivare anche ad Euro 2016 un motivo ci dovrà pur essere…

Articoli correlati

*

Top