Olimpiadi di Rio, 7 luglio 2016: l’Italia scrive la storia¬†

Sogni di gloria e nuove pagine di sport scritte dagli atleti italiani. Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, gli azzurri conquistano medaglie d’oro, d’argento e di bronzo: cinque, in una sola giornata.

Una domenica 7 luglio che difficilmente verr√† dimenticata. 5 ¬†le medaglie complessive portate a casa solamente ieri. Per un totale (e siamo solo agli inizi) di 7 fino adesso, che proiettano l’Italia addirittura ai primi posti della classifica generale. Semplicemente eccezionali i nostri atleti.

Partiamo da Fabio Basile, lo sfacciato ragazzino torinese di 21 anni, che ha trionfato, al suo esordio assoluto, nella finale del Judo 66kg dopo poco pi√Ļ di un minuto (battuto il koreano Baul An).Regalando all’Italia la 200esima medaglia d’oro olimpica. Il giovane azzurro era stato inserito nel progetto per Tokyo 2020, salvo poi convincere i selezionatori negli ultimissimi mesi a portarlo in Brasile. Per fortuna!


“Mi avete buttato in mezzo ai lupi, ne sono uscito da capo branco”
, la frase divenuta storica pronunciata da Basile.

Un altro debuttante ha fatto impazzire il nostro paese: Daniele Garozzo. La scherma si conferma cos√¨ miniera d’oro per lo sport italiano. Non a caso, √® arrivata l’ennesima medaglia, la pi√Ļ preziosa, da questa disciplina.¬†Nel fioretto individuale, Garozzo ha letteralmente dominato i suoi avversari. 15-8 nei quarti contro il beniamino di casa Guilherme Toldo, 15-8 in semifinale contro il campione europeo Safin, 15-11 in finale contro il numero 1 del ranking mondiale Alezander Massialas. Che altro aggiungere? Nulla, se non essere orgogliosi per il fiorettista di Acireale.

Se non esistessero le cinesi Shi Tingmao e Wu Minxia, sarebbero state sicuramente ulteriori gioie per i tuffi tricolori. Ma quello che conta √® che Tania Cagnotto e Francesca Dallap√® sono salite sul secondo gradino del podio, vincendo l’argento nel trampolino da tre metri sincro e portando in Italia la prima medaglia nei tuffi femminili nella storia olimpica azzurra. La maledizione √© dunque finita. Le due nostre atlete, insieme dal 2009, avevano vinto praticamente tutto nella loro carriera, tranne la medaglia alle Olimpiadi, sfumata incredibilmente a Londra 2012. Ieri √© arrivata la loro rivincita.
Dal judo √© arrivato poi un altro successo importante: l’argento conquistato da Odette Giuffrida che, nella finale categoria 52kg, √® stata battuta dalla kosovara Majlinda Kelmendi. Una cavalcata fantastica quella dell’italiana, che ha sfiorato l’oro per pochissimo.
Infine, la quinta medaglia, questa volta di bronzo, √® stata portata a casa da Elisa Longo Borghini nel ciclismo femminile. L’azzurra ha ceduto in volata alla olandese Van der Breggen, medaglia d’oro, ed alla svedese Emma Johansson.

Insomma, italiane ed italiani, segnatevi sul calendario la data di ieri: 7 luglio 2016, il giorno della storia olimpica azzurra.

Articoli correlati

*

Top