ANAS senza pietà (né vergogna), appello a Renzi e Delrio per il caso Gallo

anas

Tocca rimettersi al buonsenso del presidente del Consiglio e del ministro delle Infrastrutture per porre rimedio alla situazione kafkiana in cui si trova il campano Luigi Gallo. Lui pensava che il peggio fosse rappresentato dalla Camorra, ma non aveva ancora fatto i conti con un’ANAS passivo-aggressiva.

I fatti risalgono al 2001, quando l’ignaro Gallo decise di aprire un distributore di benzina nel comune casertano di Villa di Briano. La Camorra, però, si mise di traverso. Un altro avrebbe ceduto o quantomeno desistito. Invece Gallo si rivolse agli inquirenti, denunciando i suoi estorsori.

Le indagini portarono all’arresto, due anni fa, di 13 persone, tra cui l’ex sottosegretario Nicola Cosentino accusato di essere “il referente nazionale del clan dei Casalesi”, e i suoi due fratelli Antonio e Giovanni. In carcere finirono anche Antonio e Pasquale Zagaria, fratelli del boss Michele.

Secondo la Dda di Napoli, Gallo fu vittima di un piano orchestrato dai tre fratelli Cosentino (che vedevano in lui uno scomodo concorrente) e per questa vicenda il fondo antiracket del Viminale dispose in suo favore circa 400mila euro che, nelle intenzioni dell’uomo, sarebbero serviti per il suo distributore di benzina.

E invece no. Perché, a quanto pare, peggio della Camorra, c’è l’ottusità dell’ANAS.

Dalla vicenda, infatti, sono passati 15 anni, e nel frattempo è cambiata la normativa e Gallo dovrebbe adeguare l’impianto agli standard che sono stati modificati nel 2013. Ma, come spiega Delio Iorio, legale di parte civile al processo, «mentre ANAS a tutti i distributori concede anni per adeguarsi alla nuova disciplina sugli accessi, a lui dice: o ti adegui subito o non apri».

Al solito, forte con i deboli. Anzi peggio. «Abbiamo chiesto il permesso di aprire e di fare i lavori di adeguamento alla scadenza del disciplinare, come faranno gli altri, ma nulla» spiega il legale di Gallo, Francesco Parente. E nel frattempo sono scaduti i termini per l’utilizzo di quei 400mila euro che, non essendo stati impiegati per le mancate autorizzazioni, sono stati revocati.

ANAS, che per tutto il tempo ha vergognosamente ignorato tutte le diffide inviate da Gallo, a giochi ormai fatti ha fatto sapere che “non è stato possibile procedere con il vecchio disciplinare del 2001 in quanto i lavori non erano mai stati attivati e quindi quando è pervenuta la nuova richiesta del signor Gallo era intervenuto il cambio di normativa cui Anas non poteva derogare“. E, si sa, in ANAS si è rigorosamente inflessibili quando si parla di normative…

Un uomo come Gallo, che si è impegnato in prima persona a scardinare i poteri forti e sbrogliare le fitte reti del malaffare, dovrebbe essere considerato l’emblema del “nuovo corso” che il presidente Armani vuol dare all’azienda. E invece no. Ennesima occasione persa.

Complimenti vivissimi. Mentre un uomo onesto si dispera, la criminalità se la ride.

Articoli correlati

22 Commenti

  1. Il Milanese Imbruttito said:

    Uééé Lino scusa tutta colpa del my new gold phone 8 plus,dello svacco vacanziero e di qualche negroni sbagliato di troppo. Eccoti una news per farmi perdonare taaaaccccc sono sempre più in sbatti …stanno rivisitando la geografia dell’Italy forse vado con La mortazza a bombazza comunque i miei rumors non ti stomaco ma di radar 8G hanno upgradato che ormai sono pronti con il motore Lamborghini sulla locomotiva a vapore per comandare in tangenziale bevendo un Martini Dry sull’altà velocità bevendo una grolla dell’amicizia. ovviamente tutto sotto la supervisione sul super tacccccc Hypster my best boss in my heart in the world ci aggiorniamo a metà settembre con le news fusion e con i risultati dei best feed baci boss… non ho ancora trovato la cartelletta per fare il check ed allinearmi al mood.

  2. El pibe said:

    Caro “incazzato di più”, credo tu ti sia perso più di qualcosa. Le lettere, vagliate dal direttore esercizio erano proprio relative alle attività connesse al soccorso per Amatrice. Strano quello che è successo dopo l’invio di quelle qui a Monzambano, non credi? Non si può sempre difendere l’indifendibile. Gli errori si devono pagare, soprattutto quelli dei dirigenti arroganti.

  3. Il Milanese Imbruttito said:

    Uè flopp off theeight, devi essere uno dei 18 non per i cai, ma va a ciapà i ratt, mi hai ciurlato l’idea della classifica, ma nella Mia ottica di competitività aziendale lo accetto senza tacccc.ciá neanche il tempo di archivia my top su my cloud e sono giá in sbatti per l’happy Hours top of the Yers of the best boss when came here: la Fiify arriva dalla cittàdel !artini, la Diddy dalla regione della grolla dell’amicizia e poi colpo di scena pirotecnico e musicale…rullo di trombette…arriveranno 2vecchie conoscenze; il Giovanni (novitá 2 d.a per Macro) ed ilMatteo, così si chiude il cerchio magico! Eliminati dalle periferie i pugliesi patinati e i campani esiliati non ci saranno più tra per nessuno…ecco la squadra giusta x il capo vincente hypster ovviamente.
    Uè baluba sono preso così bene che promuovo la campagna solidale #salviamo il collega Freddy inviamo a Genova idee e suggerimenti per far lavurà i geometri che lo tirano scemo oppure sarà possibile aiutare Freddy addotta do part ti è un badge amministrativo superfluo! my parents aspettate a fare i trolley appena ritrovo la mia cartelletta faccio un check per allinearmi al modo e ci aggiorniamo con la hypster’s white list dei responsabili del macro staff e se qualcuno arriverà prima di me, chuuuuupa basta che che non si autoproclami milanese imbruttito ad interi . Ceers dal GP di moooonza,

    • banfi lino said:

      Ué Milanese, stai in campena porca puttena , ti sei fumeto della robbaccia averieta questa volta. Mettici almeno il traduttore per gente come noi altrimenti non ti comprendiemo proprio. Però sei sempre simpetico milanese di Bitonto…

  4. incazzato di più said:

    Per quanto riguarda i cantonieri che hanno prestato soccorso da quello che sento qui non centrano nulla con i richiami fatti da quello che ho sentito i motivi sono altri. Quindi non mettete in giro voci false. Per quanto riguarda il capo Compartimento credo che sappia il fatto suo no fa altro che il suo mestiere.Purtroppo fino adesso ci sono personaggi che hanno fatto sempre come gli pare e quindi adesso che egli fa il suo lavoro dicono che è matto e vogliono con l’aiuto di alcuni sindacalisti ribellarsi.Prosegua..
    .

  5. L'Italiano said:

    Mi giunge voce che a breve dovranno prendere servizio altre Signorine delle metis, qualcuno potrebbe spiegarci questo strano reintegro in Azienda? 2) Queste lavoratrici come mai non vengono assegnate al servizio che svolgevano con la società interinale ed invece vengono assegnate in vari ruoli aziendali? Se ci troviamo questo regalino qualcuno avrà pure omesso di controllare e verificare o no? Tutti premiati e felici. Santa Antonella pendaci tu.

  6. El pibe said:

    Mi giunge voce che il capo compartimento di Roma abbia mandato 5 lettere di richiamo a dipendenti che volontariamente hanno prestato soccorso ad Amatrice. Ciò perchè non è stato avvertito preventivamente mentre il personale, mandato dal dirigente tecnico, eseguiva gli ordini della protezione civile come indicato da Armani. Questo quanto saputo in d.g. Se è vero licenziate questo capi compartimento. Presidente Armani, ci svegliamo??? SINDACATI????

  7. Ruspante said:

    Ma a Mi Ge e To che succede a risorse umane? Tra Galletti e Galline con fughe di notizie nessuno é capace di essere responsabile tutti bocciati dai rispettivi capì che cercano nei lidi romani i rimpiazzi, anche se sembra che qualcuno in Liguria si sia autoproclamato con la rubrica telefonica. Ma é da anni e anni che a Genova dormono o c’è autogestione?

  8. altheun said:

    E intanto, approfittando dell’assenza di gran parte dei dipendenti parte una campagna di manifesti stile tazebao attaccati ai muri delle sedi con slogan che richiamano il codice etico aziendale. Ma almeno quello lo leggi se vai a cercarlo, così non lo fai e non ti arrabbi. Adesso ti sbattono questi slogan cretini e ridicoli per tutti i corridoi. BUFFONI !!! vogliono pure prenderci in giro. Vorrei sapere chi é il dirigente che ha promosso una tale boiata a spese del contribuente. Bello quello “lealtà e collaborazione” : si, a senso unico dal dipendente verso il dirigente; e l’altro “Responsabilità ambientale” ? infatti adesso il giornale che prima era telematico adesso per darsi un tono e farsi pubblicità lo stampano con grande rispetto ambientale. Con la nuova dirigenza non cambia nulla. Sono solo renziani a tutto tondo: slogan, chiacchiere e pubblicità

    • Sacripante said:

      Mi sono accorto un anno fa dell’incosistenza di questo nuovo, giovane, management. Lo scrissi all’epoca e fui tacciato di nostalgia…. Ora finalmente ci si rende conto della realtà: l’ultima frase scritta da “altheun” è sacrosanta nella sua crudezza. Non possiamo aspettarci di diverso e di concreto da questi quaquaraqua’.

    • NOI said:

      Solo chiacchiere, apparenza, slogan di facciata, dirigenti privi del senso dello Stato…… per favore costoro che promuovono queste campagne che abbiano almeno la compiacenza di non offendere l’intelligenza altrui.

  9. Freddy said:

    Che succede? Oltre al danno ( assunzione di superflui amministrativi invece di tecnici indispensabili) anche la beffa … L’amministrazione permette a geometri di alto livello di svolgere mansioni amministrative (c’è il geom. livello A impegnato solo come Rsq, c’è il geom. livello A1 impegnato come Rspp e c’é il Geom. A1 impegnato all’Ufficio Macchinari) alla faccia dei “veri tecnici” che si trovano a dover accettare sempre più incarichi e incombenze con responsabilità sempre maggiori e quotidiane e possibili ripercussioni personali in agguato in un contesto poi dove gli uffici alle dirette dipendenze del dirigente amministrativo sembrano liberi professionisti grazie all’orario continuato o al part time, alla 104 e a permessi di ogni genere e tipo che però al personale tecnico vengono negati per incompatibilità con la mansione svolta! Per aggravare la situazione hanno poi scelto di premiare con un avanzamento di livello ad A di ing. boriosa con un’esperienza da DL inferiore ai 6 mesi e ora si fanno buoni d’ordine a professionisti esterni per colmare le carenze del DL in questione ( il promotore nella riorganizzazione dovrebbe essere nominato a suo DO, così alla pensione non ci arriva). Poi abbiamo anche il misterioso una tantum che tanto tutti sanno chi lo ha dato è chi lo ha preso!!! E infine c’é anche chi vive giá in funzione della macroaerea e sta collezionando interim per accaparrarsi il miglio macro posto possibile! Attenti Milanesi che arriva!!!

    • Cotillon said:

      Professionisti esterni nella DL??? Sai che potrebbero fare tutti causa ed avere probabilità vicine al 100% di essere assunti?? Legalmente!!

  10. NOI said:

    Mentre l’Italia é ancora in vacanza un nuovo sig. gallo é stato assunto in Anas…dopo Torino e Milano anche la periferica Genova avrà un Gallo in organico! Omonimia? Parentela? Ma a Genova che succede? Manca il personale tecnico e continuano ad assumere amministrativi…prima all’ufficio risorse umane, una vera e propria vergogna e provocazione visto che lì i dipendenti da gestire sono sempre di meno e ora pure il sig.Gallo un amministrativo del Sud per l’area tecnica esercizio. Ma non dovevano assumere 1000 tecnici? Ma perchè assumono amministrativi in una futura sezione tecnica quando le gravi sofferenze amministrative vengono ignorate nelle sedi più grandi? Ma allora le macroaeree non si fa più?

  11. capocantiniere said:

    noto nei commenti che siamo passati da Armani a Cantone!!! di questo passo se non ci accontenta nemmeno lui, penso che dovremo per forza chiamare in aiuto Vladimir Putin!!!

  12. CAPRONE said:

    CANTONE……
    Già che ci sei, dai un’occhiata al progetto di rilievo degli accessi abusivi
    chiedi quanto è costato, quante nuove fatture sono state emesse e quanti abusivi sono stati individuati
    Chiedi semplicemente se esiste un risultato del lavoro durato almeno 2 anni ed il nome del responsabile ………………… ancora in DG a fare danni

    • dipendente arrabbiato said:

      CAPRONE, il progetto accessi abusivi e’ stato veramente una oscenita’…..costosa e senza alcun rientro economico per la Societa’, ma credo che il fondo sia stato toccato quando lo stesso responsabile, ha voluto eliminare tutti i programmi fin’ora in uso per la gestione delle licenze, concessioni, pubblicita’ e patrimonio per sostituirlo con SapRe, facendo sborsare all’Anas Euro 100’000.00 per ogni licenza rilasciata. Dimenticavo di precisare che oggi il programma e’ inutile, anzi dannoso, in quanto serve solo ad emettere fatture (poteva bastare il primo modulo SAP costato Euro 16’000’000)ma cosa ancor peggiore, essendo molto costoso sono state rilasciate solo poche licenze per compartimento,quindi la maggioranza dei dipendenti ne e’ sprovvista. Ma udite udite, il peggiodeve ancora arrivare……………..non ha testi predisposti al fine di uniformare lettere e procedure non solo in tutto il territorionazionale, ma neanche nello stesso compartimento; da errori grossolani nel calcolo dei canoni annui e addirittura non conteggia i canoni per gli anni arretrati. Naturalmente e’ la giusta chiusura del cerchio…..perdere 2 anni per fare censimento degli accessi, individuare quelli abusivi o irregolari e non poter trarre i profitti perche’ i dipendenti non sono messi in condizione di lavorare. Tutto cio’ avveniva tra la fine del 2015 e gennaio 2016, quando il Presidente Armani si prodigava a pubblicizzare il cambio di immagine dell’Anas, sostituendo i vecchi Dirigenti esodati a suon di EURONI con i vecchi compagni di merenda (TERNA) e sceglieva i piu’ meritevoli !!!???? da premiare con promozioni e bonus fino a Euro 4’000.00. Cantone….Finanza…..Corte dei Conti ma che altro devono fare questi inetti per intervenire?

  13. antilope kobler said:

    Super Giusi mi sembra che adesso , qui, stiamo scadendo proprio di stile e di livello: per le rimostranze su singole pratiche di concessioni ci sono i canali istituzionali (urp, tar e magistratura varia…), non certo puoi dedicare un articolo per il problema (certamente per lui molto importante) del sig.Gallo ma che, consentimi, interessa poco sia a noi dell’Anas che ai cittadini tutti !!!!!
    p.s.: siamo sempre in attesa della tua intervista al Presidente…….e magari gli chiedi pure della pratica Gallo

    • Luigi said:

      Antilope, ma come ti permetti???? Innanzitutto, parla per te. A me questa storia interessa eccome. La seguo da mesi e volevo sapere proprio come andava a finire. Quindi abbi rispetto per gli altri, che magari hanno interessi diversi dai tuoi. E abbi rispetto anche per Giusi, evitando di darle consigli non richiesti, commenti maleducati e indicazioni su chi intervistare e cosa chiedere. Ognuno faccia il suo lavoro.

      • antilope kobler said:

        Luigi vatti a leggere la mia risposta ed anche quella di Giusi sul link precedente relativo all’Anas….e la prossima volta rifletti meglio prima di sparare cazzate ed offese. Buon ferragosto…senza livore😊

  14. italiano said:

    Carissima giusi che tristezza in calabria ,sulla ultimata autostrada, le aree di servizio in concessione pagano tutti il canone?
    prova tu a chiederlo al presidente anas?
    La dura legge degli uomini di paglia
    CANTONE mettici mano nelle concessioni iniziando proprio dall’A3

*

Top