Charlie Hebdo: vignetta raccapricciante sul terremoto in Italia

Si sperava fosse una bufala: invece quelli di Charlie Hebdo la vignetta che prende in giro i morti dell’ultimo sisma in Italia l’hanno fatta davvero.

“Sisma all’italiana” è il titolo del disegno raccapricciante che ha fatto indignate molti utenti del web, non solo nostri connazionali. Nella vignetta si vedono alcune vittime ritratte secondo il più classico stereotipo dell’italianità: un uomo imbrattato di sangue accompagnato dalla didascalia “penne al pomodoro”; una donna ferita “penne gratinate” poi, per finire, strati di macerie e vittime descritti come “lasagne”.

Questa, secondo gli animatori di Charlie Hebdo, sarebbe comicità. Eppure il senso del dolore e della morte dovrebbero conoscerlo bene. Macchè, sembra che la strage nella redazione del settimanale satirico francese non è servita a granchè.

È ben conosciuto il taglio irriverente, ai confini del macabro, della rivista Charlie Hebdo: subito dopo la strage nella redazione in molti si sono affrettati a sposare l’hashtag #jesuischarlie; però con quest’ultimo disegno si è andati davvero troppo oltre.

L’ultimo insulto alle vittime del terremoto è apparso nell’ultima pagina del periodico, tradizionalmente intitolata “Le altre possibili copertine”. Come se non bastasse, nella stessa pagina è apparsa un altro disegno in cui si legge: «Non si sa se il terremoto abbia urlato Allah U Akbar prima di colpire».

Da oggi siamo tutti molto meno Charlie.

 

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Luca said:

    Ipocrisia nostrana..sottile satira sul Magna Magna che si scatena in Italia dopo eventi di questa portata..facciamo finta di non averla capita?

  2. Maurizio said:

    Caro Charlie, ho vissuto la tua sofferenza nel periodo della strage terrorista che ti ha colpito ma ora non ti riconosco più . Ciò che hai pubblicato nasconde una forte arroganza che non si giustifica con l’ironia che vi ha reso famosi . Non esistono motivazioni per ciò che avete fatto se non un odio recondito verso un popolo e le sue tradizioni . Mi auguro che la vostra macabra ironia nei confronti della sofferenza di tante persone dia come risultato l’indifferenza e l’alienazione dai vostri principi e dalle vostre idee . ADIEUX CHARLIE !

*

Top