Vigili Urbani: riammessi oltre 2.300 partecipanti al concorsone

vigili urbani polizia roma capitale

Il primo atto di Raffaele Marra, a capo del Dipartimento Risorse Umane in Campidoglio? Riammettere alla prova orale del concorso per i Vigili Urbani tutti gli idonei della “correzione Giuliani”.

Il provvedimento che ha il retrogusto di demagogia è stato preso in autotutela secondo quanto comunicato sul sito del Comune di Roma, ma come ha raccontato il Tempo rischia di avere una serie di ripercussioni: anzitutto il ricorso delle oltre 400 persone che sono state respinte al concorso varato nel 2010 dalla Giunta Alemanno. Alla prova, infatti, avevano partecipato in 2.700 nella speranza di rientrare tra i 300 nuovi Vigili. All’epoca, però, il Comandante della Polizia Locale era Angelo Giuliani, protagonista dell’inchiesta sui Vigili urbani e rinviato a giudizio con l’accusa di corruzione.

Succede, poi, che Giuliani una volta lasciato l’incarico di Comandante, nel 2012 ricopre l’incarico di presidente della Commissione concorsuale che dovrà esaminare gli scritti del concorsone: secondo gli inquirenti, però, sarebbero stati commessi dei falsi documentali per permettergli di presiedere quella Commissione. Così, oltre all’indagine che ha portato allo stop del concorso, nel 2013 è arrivata anche la denuncia di Marino e Nieri – rispettivamente sindaco e vicesindaco – riguardante la mancata garanzia dell’anonimato dei partecipanti a causa delle buste trasparenti. Su sollecitazione dell’amministrazione comunale, il Tar ha così ordinato la nomina di una commissione e la ricorrezione dei compiti: dalla seconda correzione sono stati selezionati i 400 vincitori. Con il provvedimento di Marra, invece, si torna indietro e viene considerata valida la promozione dell’80% dei partecipanti, definita appunto “correzione Giuliani”.

Il sospetto di populismo si allunga su una decisione che consente di avere una graduatoria più ampia da cui “rifornirsi” nel futuro, ma che rischia di essere invalidato e ripetuto nel caso di ricorso avanzato anche solamente da uno dei 400 bocciati da Giuliani.

Articoli correlati

*

Top