Lazio: Zarate vince il ricorso e ringrazia i tifosi

Lazio-Zarate, telenovela finita e, come spesso è accaduto quando di mezzo c’erano battaglie legali tra il club capitolino e i giocatori, a perdere è stata la società biancoceleste.

Con l’avvocato del team romano, Gian Michele Gentile, costretto a dover aggiornare il registro delle cause perse.

Non avrà infatti il risarcimento che sperava la Lazio (6 milioni di euro), perché l’argentino, dopo una lunga attesa durata 4 anni, ha visto il TAS pronunciarsi a suo favore. “Posso dire solamente che mi sarebbe piaciuto che le cose con la Lazio fossero terminate in modo diverso. I tifosi mi sono rimasti nel cuore”.

L’esito del ricorso dinnanzi al Tribunale per lo Sport, sulla richiesta di danni che la Lazio aveva avanzato al Velez Sarsfield per aver tesserato il giocatore nel 2013 prima della scadenza del contratto, ha dato quindi ragione a Maurito.

In primo grado il club argentino e Zarate erano stati condannati a pagare i 6 milioni di euro di penale.

È uscita la verità“, ha concluso l’argentino. “La stessa verità che per rispetto al club ed ai tifosi della Lazio non sono mai uscito in piazza a raccontare così come le aggressioni che ho ricevuto in tutto questo tempo“.

Articoli correlati

*

Top