Mourinho e lo United in crisi: lo sfogo malinconico del portoghese

mourinho

Tempi duri per Josè Mourinho a Manchester. Lo Special One (che già molti hanno definito “ex Speciale One” o “Humiliated One”) sta deludendo parecchio con il suo United e la batosta rimediata domenica contro il Chelsea ha lasciato il segno.

L’allenatore portoghese si è lasciato andare ad uno sfogo, riportato dal “Sun”, in cui ha sparato a zero sulla sua esperienza a Manchester. “La mia vita qui? Un mezzo disastro. Mentre per i paparazzi è fantastico”, ha rivelato Mou. Sono lì ogni giorno, conoscono il nome dell’hotel dove risiedo, conoscono la marca di vestiti che mi sponsorizza. Per loro è bellissimo, per me no. Magari a volte vorrei camminare un po’ e non posso. Vorrei solo attraversare il ponte e andare al ristorante. Ma non posso e questo è davvero pessimo. Ma per fortuna ho le mie app e posso farmi portare il cibo a casa”.

Probabilmente, però, il tecnico è sotto pressione e i risultati che non arrivano pesano terribilmente sul suo umore. D’altronde sono stati spesi centinaia di milioni di euro per acquistare Pogba (ad ora la “bufala” più grande del mercato) e Mkhitaryan, giocatori che in campo, però, stanno facendo una fatica incredibile (l’ex Dortumnd è praticamente diventato un panchinaro fisso).

“La realtà – ha proseguito Mourinho a raccontare la sua vita “infelice” di Manchester– è che mia figlia farà 20 anni la prossima settimana, mio figlio ne farà 17 tra un paio di mesi. Sono molto stabili. Una fa l’università a Londra, l’altro gioca a calcio a Londra. Hanno gli amici. Ma sono in un’età per cui non mi cercano più come era prima e per questo la famiglia, per la prima volta, la vivo in modo diverso dal passato”.

Uno Special One che dunque è apparso triste, malinconico, deluso. Soprattutto, in chiara difficoltà. Riuscirà a rialzarsi? Certo è che Conte gli ha inflitto 4 colpi durissimi e riprendersi dal ko non sarà facile…

Articoli correlati

*

Top