Energie rinnovabili, Tesla e il “tetto solare” per una casa green

Tesla ha presentato ufficialmente il “Solar Roof”, il tetto solare che sostituirà gli antiestetici pannelli e permetterà alle famiglie di essere autonome dal punto di vista energetico.

Al momento non è ancora dato sapere nulla relativamente alle specifiche energetiche e, soprattutto, ai prezzi. Ma Tesla assicura che nelle prossime settimane saranno svelati tutti i dettagli. Le prime installazioni dovrebbero partire dall’estate del 2017.

Il tetto solare di Tesla è composto da tegole che, al loro interno, custodiscono i pannelli solari ovviando così al problema di compatibilità che molte abitazioni hanno con questo tipo di installazione che non sempre sono compatibili con tutte le coperture domestiche.

Secondo i progettisti che hanno ideato il “Solar Roof”, le tegole che lo compongono sono in grado di assorbire l’energia solare esattamente come farebbe un normale pannello. Non solo, saranno ottime anche dal punto di vista della resistenza alle intemperie: ogni tegola sarà realizzata in vetro temperato ad alta resistenza (possono resistere ad ogni condizione meteo e sono predisposte per sciogliere piccoli accumuli di neve) e saranno disponibili in quattro modelli per meglio adattarsi alle esigenze dei clienti e delle loro case.

Tesla ha realizzato il “Solar Roof” in collaborazione con SolarCity, l’azienda specializzata in pannelli solari che Elon Musk sta tentando di acquistare, anche se sono in tanti a storcere il naso di fronte a questa opportunità. La scorsa estate il New York Times ha evidenziato come questa operazione avrebbe aiutato il CEO Elon Musk a muoversi verso le sue aspirazioni di un maggiore uso di energia pulita. Ma i capitali enormi che necessiterebbe questa fusione non sarebbe esattamente un toccasana per Tesla, soprattutto in questo momento, in cui sembra ben lontana dal raggiungere i suoi obiettivi per la produzione di auto e batterie.

Articoli correlati

*

Top