Nutella, Ferrero cambia la ricetta eliminando l’olio di palma?

No. Non ci pensa proprio. Al contrario. Ferrero ha girato uno spot in cui ha difeso la scelta di utilizzare l’olio di palma nei suoi prodotti. La Nutella in primis. Con buona pace dei detrattori.

Nel video (clicca qui) si spiega che l’olio di palma è uno degli ingredienti fondamentali della Nutella, probabilmente il prodotto per il quale la Ferrero è più conosciuta in tutto il mondo.  «Sentiamo i consumatori spaventati da una comunicazione che non è sempre trasparente. Abbiamo voglia di raccontare cosa contengono i nostri prodotti», ha dichiarato Alessandro d’Este, amministratore delegato di Ferrero commerciale Italia.

Nel video, realizzato assieme ad alcuni dipendenti, viene mostrato come si selezionano le materie prime per la preparazione dei prodotti. «L’olio di palma – spiega d’Este – può essere una scelta responsabile e sostenibile, basata sulla scienza».

In questo l’azienda italiana trova il supporto di Greenpeace: «Abbiamo lavorato e stiamo lavorando sia con i produttori di olio di palma in Indonesia sia con le grandi aziende che utilizzano l’olio. Il modello di rapporti che abbiamo messo a punto con Ferrero come con altre grandi aziende è un modello virtuoso» spiega Chiara Campione, di Greenpeace Italia.

Ribadisce d’Este: «Siamo in grado di produrre i nostri prodotti utilizzando l’olio di palma perché dal punto di vista della sostenibilità ambientale il nostro olio è migliore di quelli utilizzati dai concorrenti».

Il dubbio, più che lecito, è che la corsa a produrre alimenti con la dicitura “senza olio di palma” demonizzando il prodotto in tutti i modi sia solo un’abile operazione di marketing. Una moda. E Ferrero non ci sta. D’altra parte se decidessero di cambiare la ricetta della Nutella di sicuro cambierebbe l’inimitabile e inconfondibile sapore. E, alla sola idea, siamo sicuri, i golosi di tutto il mondo si sentono già mancare il terreno sotto i piedi.

 

 

Articoli correlati

Un Commento

*

Top