Mihajlovic, il sessismo e il perbenismo spicciolo del Codacons

mihajlovic

Basta, non se ne può più. Ma cosa c’entra poi il Codacons con il calcio? Finiamola con questo falso perbenismo e con queste polemiche sterili, ai limiti del patetico. E, soprattutto, lasciamo in pace Sinisa Mihajlovic. Anche perchè il pallone è uno sport per gente con gli attributi; è sempre stato così.

Senza senso, dunque, l’indignazione dell’associazione dei consumatori nei confronti del tecnico granata che, nella conferenza stampa dopo il match tra Udinese e Torino, aveva lanciato un messaggio duro ai suoi: Non si può essere uomini in casa e femmine fuori”. Che, per chi ha giocato, gioca e giocherà a pallone, è uno sfogo normalissimo. Un imput dell’allenatore per spronare i propri ragazzi a far meglio in trasferta.

Peccato che il Codacons si sia intrufolato in una questione che non lo riguarda minimamente e si sia poi rivolto a Figc, Assoallenatori e Assocalciatori, chiedendo “una valutazione” in merito a una dichiarazione “che proietta in un linguaggio offensivo di paragoni calcistici e denigratorio nei confronti delle donne“. L’accusa per Mihajlovic è di sessismo.

Probabilmente, Sinisa, si sarà fatto una bella risata dopo aver appreso questa notizia. Di sicuro, il Codacons non deve nutrire molta simpatia per il serbo. Anche lo scorso anno, infatti, l’ex laziale aveva dichiarato che “le donne non dovrebbero parlare di calcio”.

Ma poi il Codacons, che sta per Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, non ha altri affari di cui occuparsi?

 

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Fabiana said:

    Ho detto un mare di volte a mio figlio “Dai, non comportarti da “femminuccia”…per fortuna la Codacons non mi ha mai sentito.
    A parte il fatto che bisogna vedere in che contesto è stata detta la frase, e sfido chiunque ad ammettere di non averla mai sentita nei campi di calcio o in qualsiasi gara agonistica.

    Anch’io la penso come la signora Giulia, sono femmina e non mi sento minimamente offesa dalla frase del Sig. Mihajlovic, ha detto semplicemente la verità, gli uomini sono dotati di una forza fisica maggiore delle donne…perché negarlo?
    E poi ammettiamolo, il calcio è un gioco Maschio, ma ciò non vuol dire che le femminucce non possano praticarlo!

    Il rispetto per le donne e gli uomini non sta nelle parole, ma nei fatti!
    La violenza sulle donne, gli uomini, bambini, animali non si risolve mettendo uno contro l’altro lanciando accuse, denunce……, ma si tenta in tutti i modi di tirar fuori il meglio di ognuno di noi e metterlo a disposizione degli altri.
    FORZA TORO

  2. Giulia said:

    Bravo Mihajlovic continua a fare il tuo mestiere, cosa che la codacons non sa più fare, forse perché ormai i cittadini non credono più in loro e non avendo nient’altro da fare si attaccano a queste polemiche fuori luogo alla ricerca di un po’ di pubblicità gratuita. Sono femmina, e mi sento offesa più di voi che non difendete i cittadini che dalle dichiarazioni del Sig. Mihajlovic

*

Top