Chi sono i creatori della gif che sta spopolando su Facebook?

Probabilmente l’avrete già vista, la gif (in realtà un video) che riassume le piccole situazioni quotidiane che ci snervano.

Diciamolo subito, la gif che in questi giorni sta girando (e sta riscuotendo tanti apprezzamenti) in rete è in realtà parte di un filmato creato e postato sul proprio canale Vimeo da un gruppo di registi, designer e illustratori francesi riuniti sotto il nome di Parallel Studio.


 

Riassume tutte le cose che ci fanno infuriare, ci rendono frustrati ed innervosiscono nella vita di tutti i giorni. Una lattina che si ferma prima di cadere in un distributore automatico, un pallone da basket che ballonzola sul ferro per poi uscire fuori, un tuorlo di un uovo che si rompe nel tegamino, un cucchiaio che si immerge completamente in una minestra calda, insieme ad altri casi di quotidiana insoddisfazione (“Unsatisfying”, per l’appunto) resa meglio in italiano con l’hashtag #maiunagioia.

Una compilation ipnotica che ci fa ripensare a quante volte nella vita, o durante l’arco della giornata, ciò che di negativo ci capita sia comune alla stragrande maggioranza di persone.

Le modalità di creazione del video, operate dai tre fondatori di Parallel e dello studio di design Parachutes (Thibault de Fournas, Yann Pineill e Nicolas Lefaucheux), vengono spiegate così: “durante l’estate del 2016, abbiamo creato un video sulle situazioni insoddisfacenti, così fastidiose da vivere o persino da vedere. Abbiamo però rapidamente capito che ci sono un sacco di altre situazioni simili che ci piacerebbe vedere animate in un video: quindi abbiamo deciso di creare un concorso, intorno a questa cosa”.

Non serve dare sfogo all’immaginazione, per partecipare alla gara. Ci si deve solo limitare a riportare alla mente episodi della nostra vita. In cui, a stento, abbiamo trattenuto in bocca qualche parola veramente pesante.

Articoli correlati

*

Top