Cataldi e una convocazione tutta laziale, vent’anni dopo Nesta

Vent’anni dopo Alessandro Nesta, un altro laziale, cresciuto nel vivaio, torna ad indossare la maglia della Nazionale italiana: Danilo Cataldi

Il centrocampista è riuscito così a coronare il suo sogno e far gonfiare il petto d’orgoglio ai tifosi biancocelesti.

Forse se ne è parlato poco di questa convocazione, forse perché, al di là del popolo laziale, non interessa a nessuno. Ma è un avvenimento sicuramente importante, che merita, almeno a Roma, la giusta considerazione e il giusto spazio.

Perché è il sogno di ogni giocatore vestire la maglia dell’Italia. Se poi raggiungi questo obiettivo da “baby biancoceleste”, dopo aver fatto tutta la trafila con il club capitolino, allora diventa ancora più bello.

Una convocazione un po’ a sorpresa quella del cittì Giampiero Ventura, in un momento delicato per Cataldi che non sta trovando molto spazio nella Lazio. Ma le sue doti sono sotto gli occhi di tutti e dopo essersi preso il centrocampo dell’Under 21 di Di Biagio, il 22enne romano spera di conquistare, un giorno, anche una maglia da titolare con la Nazionale maggiore.

Intanto ha fissato l’obiettivo: l’esordio, che potrebbe arrivare o contro il Liechtenstein, sabato, o tre giorni dopo, nell’amichevole con la Germania.

Sarebbe davvero bello vederlo correre e sudare con la casacca azzurra dell’Italia. Per un aquilotto che torna in Nazionale…

Articoli correlati

*

Top