Che Tempo Che Fa: Brunetta denuncia Maggioni, Fazio e Campo Dall’Orto

Matteo Renzi da Fabio Fazio

Al capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta ieri sera, guardando ‘Che Tempo Che Fa’ dell’abatino Fazio è venuto un coccolone: quel furbastro del premier Renzi, per promuovere la sua campagna per il “Sì” al referendum del 4 dicembre, si è infatti fatto piazzare strategicamente dietro l’esibizione live dei Coldplay, ospiti in studio.

Dopo aver cantato tre loro brani e concesso una lunga intervista a Fazio, la band inglese ha lasciato il palco di ‘Che tempo che fa’ al nostro Presidente del Consiglio che, tanto per gradire, ha pure sottolineato che la loro musica piace molto al Pd, tanto che le loro canzoni vengono spesso utilizzate durante le iniziative del partito. 

Decisamente troppo per Brunetta che ha preso in mano il cellulare e ha iniziato a twittare freneticamente: “Renzi approfitta dell’audience dei Coldplay per sua campagna pro Sì. Domani denuncio Maggioni, Fazio e Campo Dall’Orto all’AgCom” e ancora “Spudorati: Renzi da Fazio con il traino dei Coldplay. Domani parte denuncia ad @AGCOMunica e alla Procura della Repubblica“.

E poi su Facebook, non avendo restrizioni di spazio, si sfoga dando a Renzi del “disperato” che “si gioca anche la carta musicale“. Ieri sera, scrive, “il presidente del Consiglio si è accomodato nel confortevole, in tutti i sensi almeno per lui, salotto di ‘Che tempo che fa’, su RaiTre, utilizzando l’indubbio traino rappresentato dai Coldplay, i ragazzi della famosa band inglese ospiti attesissimi che si sono esibiti subito prima l’intervento del premier; la partecipazione del gruppo inglese era stata peraltro accompagnata, nei giorni precedenti da un massiccio battage pubblicitario della rete“.

E ancora: “Renzi ha avuto così a disposizione l’ennesimo monologo di quasi mezz’ora, un’intervista in ginocchio nella migliore tradizione di Fazio, senza alcun contraddittorio durante la quale il presidente del Consiglio non solo ha fatto propaganda a tutto campo sul referendum, ma ha anche approfittato dell’occasione per raccontare le solite balle sul suo governo. Per questo ho presentato un’interrogazione in Commissione di Vigilanza Rai per chiedere spiegazioni circa la scelta di ospitare il premier senza alcun contraddittorio, in una fascia oraria di grande ascolto, in cui l’audience della trasmissione di RaiTre era ulteriormente salito grazie alla partecipazione della nota band inglese. Insomma un assist in piena regola da parte della Rai al presidente del Consiglio, rispetto al quale chiediamo anche l’intervento formale dell’AgCom“.

L’ironia dei suoi follower: “Dott. Brunetta, ma lei cose da fare e idee sue da esporre ne ha oppure passa la sua giornata a guardare cosa fa Renzi?” e “A chi non era interessato a Renzi dopo i Coldplay bastava cambiare canale“.

 

Articoli correlati

*

Top