La Lazio ed il caso De Vrij montato ad hoc

de vrij

E adesso una parte di stampa, che scrive di Lazio, ha deciso di far scoppiare il caso De Vrij. Alle prese con l’ennesimo infortunio rimediato e con la questione rinnovo con il club capitolino, l’olandese è stato tirato in ballo in una storia ancora tutta da chiarire.

Il giocatore biancoceleste è stato screditato dal giornalista del “Messaggero” in maniera nemmeno poi così tanto velata. In sostanza, il difensore avrebbe avuto sabato sera un alterco con un paparazzo, che lo avrebbe seguito (nulla da obiettare, è il suo lavoro) dal Teatro Brancaccio (dove si trovava in compagnia di una ragazza) fino in centro. Un fatto normale insomma. Come è normale e può succedere che un vip possa sentirsi importunato da tutti quegli scatti fotografici. Specialmente se si trova in compagnia della propria fidanzata e con amici.

Da un battibecco avvenuto fuori un locale di Trastevere, si è montato il caso con il racconto di alcune circostanze, probabilmente fuori dalla logica giornalistica. Un esempio? “Dopo la sconfitta contro la Francia, De Vrij, aveva ancora voglia di un bicchierino.  Forse un giudizio azzardato su uno come Stefan, tutto pallone e casa, sempre ligio al dovere. Eppure sabato, prima una birra all’Olimpico del rugby, poi un’altra in serata con gli amici a Trastevere…”. Giudizi e “sentenze” personali del giornalista in questione. Che motivo c’era di sottolineare che l’olandese si fosse bevuto una bionda durante la partita di rugby? Cosa c’è di male (esiste anche il terzo tempo)? Anche perchè chi ha letto tra le righe il pezzo ha subito pensato ad un De Vrij solito a bere, nemmeno fosse un “ubriacone”.

Fatto sta, che la giornata si è conslusa appunto a Trastevere, con il racconto del fotografo “attaccato” dal centrale difensivo che parla di una “colluttazione fisica”, con il giocatore che avrebbe poi sottratto la scheda dalla memoria della fotocamera, danneggiangola. Il malcapitato ha infine deciso di non denunciare De Vrij, perchè il difensore gli avrebbe restituito 20 euro (l’ammontare del danno).

Seccata la risposta dell’entourage del calciatore che ha negato questa versione dei fatti e, soprattutto, del responsabile della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale. “Loro hanno solo allontanato un fotografo che provava ad immortalarli perchè era fuori contesto, ma non è sucesso niente. Lui ha continuato a fotografare De Vrij e i compagni olandesi sono andati via”.

Qual è la verità? Resta un mistero, ma di sicuro si poteva e si doveva avere molta più cautela nel raccontare un episodio che ancora non è chiaro a nessuno.

 

Articoli correlati

*

Top