Ecco l’aereo XB1: Londra-New York in 3 ore e mezzo

Un sogno che diventa realtà. Per inglesi e americani. Un aereo, il più veloce del mondo, che impiegherà appena tre ore e mezza da Londra a New York.

La notizia è stata lanciata da “Vanity Fair”, facendo letteralmente impazzire il web con click e condivisioni.

Si chiama XB1 e sarà in volo dal 2023. Ad annunciarlo, svelando il prototipo, è stato Sir Richard Branson, numero uno della compagnia Virgin Galactic.

“Baby Boom” è stato già ribattezzato il velivolo più veloce della luce.
Una progettazione favolosa, mesi di lavoro, di investimenti, di fatica. Nel team ci sono infatti ingegneri Nasa, ex Boeing, e anche l’astronauta Mark Kelly. Tutti avevano un obiettivo comune: superare il Concorde (non più in uso dal 2003). Per velocità, costi, design, immaginazione.

E ci sono riusciti, visto che Boom volerà a 2600 km/h contro i 2100 del Concorde (e i 900 del volo diretto più lungo del mondo) e costerà meno della metà, ovvero circa 5000 dollari (contro i 12 mila del Concorde).
Naturalmente, la velocità elevatissima dipende molto dai materiali utilizzati per costruirlo. Una struttura leggerissima e un assetto mai sperimentati prima; XB1 sarà tutto in fibra di carbonio (normalmente si costruisce in alluminio) e appena 40 saranno i posti per i passeggeri, con le scorte di carburante sono ridotte al minimo.

La compagnia aerea che ha investito e creduto di più sul jet supersonico, lanciandolo nell’aviazione commerciale? Virgin Galactic, che ha avuto un’ingente partecipazione nella start up, e questo spiega anche perché si aggiudicherà i primi 10 esemplari.

Gli ingegneri, intanto, sono già proiettati per una nuova tratta mondiale: San Francisco – Tokyo.

Per Roma e Usa bisognerà invece aspettare ancora.

Articoli correlati

*

Top