Saltare la colazione e dormire poco le cause dell’obesità infantile

Qual è il pasto più importante della giornata che può evitare l’obesità? La colazione, risposta scontata, anche perché l’abbiamo sentita tante volte dai nostri genitori (soprattutto dalla nostra mamma) e letto questa teoria un po’ ovunque.

Peccato, però, che, nonostante medici e salutisti continuino a ripetere come la colazione rappresenti “il momento di  cibo” più importante, molto spesso si salti come pasto.

Ora la conferma arriva anche da uno studio dell’University College di Londra, secondo il quale non fare quella che nel Regno Unito è una vera e propria istituzione, il breakfast, sarebbe, insieme ad un sonno ad orari irregolari, una delle cause dell’obesità infantile. 

Ecco perché, dunque, fare una buona colazione è fondamentale. A riportare i risultati di questo studio Repubblica.it, che ha dedicato ampio spazio all’argomento.

Una ricerca che ha guardato oltre l’opinione comune, di solito tendente ad accusare solo l’eccessivo consumo di cibo, figlio dell’epoca di abbondanza che viviamo e che pone l’accento su due indicatori di un cattivo stile di vita in generale.

“Per giungere a questa conclusione, pubblicata sulla rivista americana Paediatrics, sono stati esaminati i dati relativi ai bambini nati in 19.244 famiglie in tutto il Regno Unito, tra il settembre 2000 e il gennaio 2002. In particolare sia il loro peso sia la loro altezza sono stati registrati quando avevano 3, 5, 7 e 11 anni. Ed anche i loro genitori”. Oltre il 30% di queste famiglie salta la colazione e si dedica a super pranzi e super cene.

Rimane comunque un dato certo: se i genitori sono obesi, il rischio che anche il proprio figlio lo sia sono elevatissimi. 

Un altro fattore dell’obesità infantile, come detto, è il sonno. E come mai? Perché i più piccoli sono vulnerabili e, quindi, maggiormente sensibili a diverse influenze. “Per esempio, capita che i bambini vadano a letto più tardi del dovuto perché i genitori rincasano ad orari estremi, a causa dei ritmi massacranti della vita moderna e desiderano comunque passare un po’ di tempo con loro”.

Tutto ciò può originare una quantità di sonno insufficiente, portando l’orologio biologico a non funzionare più correttamente, con conseguente riduzione del livello di leptina, l’ormone in grado di stabilire quando siamo sazi.

Cari madri e cari padri, fatevi sentire nei primi anni di vita di vostro figlio, perché fornire ai bambini uno stile di vita più sano li aiuterà a rimanere sempre in salute.

Articoli correlati

*

Top