Milan: la scenografia per Berlusconi e quel “non credo” sibillino del Cav

berlusconi

Closing o non closing, cinesi o non cinesi, il Milan (almeno una parte) è e resterà sempre di Berlusconi. Del presidente più vincente della storia rossonera. Colui  in grado di vincere 28 trofei in 30 anni alla guida del Diavolo.

Per omaggiarlo di così tanti successi, i tifosi del Milan gli hanno dedicato la scenografia del derby contro l’Inter. Quella stradcittadina che potrebbe essere davvero l’ultima per il Cavaliere.

Il presidente è stato ritratto come una sorta di re di Coppe, in mezzo a una lunga serie di Champions League e Coppe Intercontinentali fra le mani. Sullo sfondo le decine di trofei che hanno reso Milan uno dei club più titolati al mondo. Un’immagine reale, una foto vista e rivista centinaia di volte. Che ha fatto storia. Sotto la scenografia, la frase Credo che un sogno così non ritorni mai più… Grazie presidente!”.

Le inquadrature della tv hanno ripreso Berlusconi visibilmente emozionato e sorpreso. I più perfidi sostengono che, quell’enorme telone in curva, sia stata finanziato direttamente da lui. Ma i romantici del calcio vogliono credere che non sia così.

Domanda da un milione di euro: quello di ieri è stato davvero l’ultimo derby per il Cav? Tutto lo fa pensare, visto che il tanto atteso closing è previsto per il 13 dicembre. Ma Berlusconi, intervistato dopo il match contro l’Inter, si è lasciato sfuggire un “Non credo” che potrebbe significare un futuro da presidente onorario. O ci sono altre soprese all’orizzonte?

Articoli correlati

*

Top