Champions League: Siviglia, è caccia allo juventino

Nemmeno a Siviglia si può stare tranquilli. Nella notte sono stati aggrediti alcuni tifosi della Juventus, arrivati in Spagna per il match di stasera.

Un bilancio pesante, quello di una notte di scontri a Siviglia tra tifosi spagnoli e juventini, accorsi nella città andalusa per assistere al match di stasera di Champions League.

Un italiano ferito gravemente da una coltellata, trasferito in ospedale e molti contusi. Tutto ciò è stato causato da un attacco premeditato di una quarantina di hooligans del Siviglia, sferrato verso le 23 di ieri sera e diretto verso il bar El Papelón de Reyes Católicos, locale dove si trovavano una decina di juventini.

Al grido “hooligans Sevilla” è partito l’attacco. La rissa successiva si è spostata in strada prima dell’arrivo della Polizia e delle Ambulanze.


 

Che il tifo del Siviglia fosse piuttosto “caldo” già lo si sapeva, ne è infatti prova la scazzottata contro i tifosi del Liverpool a maggio nello stadio di Basilea, in occasione della vittoriosa finale di Europa League.

Un’aggressione in piena regola, però, era difficilmente preventivabile, ed è forse motivata dal clima di tensione dovuto al carattere determinante della partita di stasera, per la quale è in gioco la supremazia del girone H di Champions League.

 

 

Articoli correlati

*

Top