Roma: intervista surreale alla volante della Polizia che copre la buca

volante via cina

Roma: via Cina, zona Eur-Torrino. Da 4 giorni una volante della Polizia Locale si trova in mezzo alla strada, apparentemente senza perchè. Solo chi si avvicina a una certa distanza riesce a capire il motivo. Noi lo abbiamo chiesto direttamente alla macchina, in un dialogo surreale.

Ciao volante della Polizia Locale, come stai? 
Eh… insomma…

Che succede? Perchè sei triste?
Vorrei tanto trasportare gli agenti che mi guidano e con la scusa girare per Roma, ammirare i suoi angoli più belli in centro, oppure conoscere i quartieri più periferici. E invece…

E invece, cosa? Perchè te lo impediscono?
E invece devo controllare una buca…

In che senso?
La devo accudire, devo stare attenta che non si allarghi e si mangi altre porzioni di carreggiata e allo stesso tempo la segnalo agli automobilisti. Altro che Giappone…

Ma tu sei in via Cina, che c’entra il Giappone?
In Giappone – in sole 48 ore – hanno ricoperto una voragine per una larghezza di circa 27 metri, una lunghezza di 30 e una profondità di 15. In una settimana la viabilità è tornata come prima.

Ma vedrai che anche qui a Roma si tratterà di poche ore…
Insomma… è già il quarto giorno che sto “coprendo” una semplicissima buca. Macchine e motorini passano e mi guardano: all’inizio credo vogliano salutarmi. E invece dal labiale lo capisco benissimo.

Che cosa?
Che non mi salutano affatto. “Malimort…”, “ma che c…” e altre cose impronunciabili. Pensano sia un posto di blocco; qualcun altro ipotizza un autovelox in mezzo alla carreggiata. Non credo di meritarmi tutto questo. Nelle ore di punta è un disastro, all’arrivo di automobili e motorini comincia l’inferno. Quando passano i mezzi pubblici, poi, non ne parliamo.

Dai, per fortuna che ci sono loro, i mezzi pubblici.
Eh già, in effetti potrebbero dare un sostegno fondamentale e alleggerire in maniera importante il traffico romano. Poi però arriva il venerdì e si scoprono gli altarini.

Quali altarini?
Gli altarini del fine settimana lungo, mascherato da sciopero. Anche domani si terrà l’ennesima mobilitazione dei lavoratori del trasporto pubblico romano e degli operatori ecologici. Chissà perché non scioperano di martedì o di giovedì (leggi qui).

Hai proprio ragione cara volante. Ora devo andare, ma ci rivedremo presto.
Credo che mi ritroverai qui. Tranquillo, non ti darò “buca”…

 

Articoli correlati

*

Top