L’Atalanta come il Leicester? I bookmakers (e non solo) ci credono poco

atalanta

L’Atalanta e tutto il popolo bergamasco stanno vivendo un autentico sogno. La Dea, infatti, si trova in paradiso, a soli 5 punti dalla Juventus capolista. Sei vittorie consecutive non erano mai arrivate nella storia del club lombardo e sabato ci sarà proprio la sfida “scudetto” contro i bianconeri.

Immancabili (e inevitabili) sono subito arrivati i paragoni con il Leicester di Ranieri che lo scorso anno, contro ogni pronostico, vinse la Premier League, battendo la concorrenza di squadre molto più attrezzate come Tottenham, Manchester City e Arsenal. E facendo vincere fior fior di sterline a quei “pazzi” che ad inizio stagione avevano scommesso sul successo dei “foxes”, quotato 5000 volte la posta in palio.

E, a proposito di scommesse, qualche tifoso dell’Atalanta ha iniziato a farci un pensierino alla vittoria finale. Se prima del campionato, infatti, i bergamaschi si puntavano 1 a 500, ora un eventuale e miracoloso scudetto nerazzurro è sceso a 100. Lo stesso allenatore della Dea, Gasperini si è lasciato scappare un “qualche euro sull’Atalanta si può scommettere. In Italia è però molto più improbabile rispetto all’Inghilterra”.

Il timore, per i tifosi lombardi, è che già sabato ogni minimo sogno di gloria potrebbe spezzarsi. Di fronte, infatti, si troveranno una Juventus ferita e arrabbiata dopo la sconfitta contro il Genoa. E i precedenti bianconeri dopo pesanti Ko, sono tutt’altro che a favore per l’Atalanta. Motivo? Se la Vecchia Signora perde un match in malomodo, colleziona poi sempre un filotto di vittorie consecutive spaventoso.

Dea avvisata, mezza salvata…

Articoli correlati

*

Top