Gomorra, la serie nella classifica dei “the best” del New York Times

La serie prodotta da Cattleya ha conquistato il mercato internazionale. Tanto che ”Gomorra” è stata inserita in terza posizione nella celebre classifica “The best tv shows” del New York Times, una lista che raccoglie il meglio dei titoli di tutto il mondo. È la prima volta per una produzione originale italiana.

Sono oltre 150 i Paesi in cui ”Gomorra” è stata venduta, ricevendo elogi e riconoscimenti sia da parte della critica che del pubblico. In questo modo la serie ha dato grande lustro a tutto il comparto produttivo italiano che sosì ha dimostrato di essere al pari della migliore serialità internazionale.

Una miscela irresistibile di velocità, tensione, atmosfera desolata e cruda violenza. Una produzione capace di far avvertire la sua matrice europea in mezzo alla lunga mitologia di gangster movie italiani e americani, grazie ad un realismo lirico che non trova pari in alcun altro titolo in onda sulla TV americanaè l’argomentazione del New York Times. 

A dimostrazione che la serialità italiana sta vivendo un momento speciale: vanno ricordate infatti le fortunate esportazioni dei titoli Sky Romanzo Criminale e 1992, con The Young Pope, la serie di Paolo Sorrentino il cui debutto in America è atteso all’inizio del 2017  su HBO.

Intanto ad ottobre sono iniziate le riprese di Gomorra 3 e, stando a quanto annunciato dallo stesso Genny Savastano (ovvero l’attore Salvatore Esposito) la messa in onda su Sky Atlantic è prevista per aprile/maggio 2017.

 

 

Articoli correlati

*

Top