“Running for Chiara 2016”: domani il via alla manifestazione

chiara

Tutto pronto per la “Running for Chiara 2016”, giunta quest’anno alla sua seconda edizione. Un evento benefico, ideato da Danilo Galdino conduttore del programma radiofonico “Laziali On Air” e da Fabio Cappelletti, che nasce  dalla volontà di aiutare Chiara Insidioso e la sua famiglia, in un clima d’amicizia, di aggregazione, di allegria e sana competizione sportiva.

Tutto il mondo biancoceleste si è mobilitato e sarà presente all’iniziativa. Dalla Lazio calcio, con alcuni dei suoi tesserati, alla Polisportiva Lazio con i suoi atleti; dalle figure più belle e rappresentative della storia del club biancoceleste, ex calciatori e allenatori, fino alla Curva Nord e tifosi di tutte le età.
Da domani, fino al 17 dicembre, presso lo Sporting Palace (Via Sigonio 21), inizierà la prima corsa a squadre su tapis roulant all’insegna della solidarietà.
Verranno formate squadre di corridori composte da 4 persone di qualsiasi sesso ed età, che correranno fino allo sfinimento.
Il tempo di resistenza impiegato da ogni singolo partecipante verrà sommato a quello dei suoi compagni di squadra.
Vincerà il team che al termine della settimana avrà totalizzato il numero di minuti maggiore. Ogni partecipante pagherà una quota di iscrizione di 10€ e l’intero ricavato verrà devoluto a Maurizio Insidioso padre di Chiara.
Per le prime 3 squadre classificate ci saranno in palio vari premi come maglie da gioco ufficiali dei calciatori della S.S.Lazio e dell’A.S.Roma e abbonamenti omaggio nei centri esclusivi Sporting Palace.
Tutti possono e devono partecipare perché il fine di questa manifestazione non è quello di vincere e dimostrare il proprio valore, ma quello di aiutare partecipando.
Si è decisa la data del 13 dicembre come giorno inaugurale della manifestazione, per riaccendere i riflettori su un caso di violenza sulle donne avvenuto il 3 febbraio del 2014, che ha provocato rabbia, sdegno e dolore in tutta Italia. Il 16 dicembre infatti, sarà il giorno in cui la Corte di Cassazione di Roma si pronuncerà sul ricorso presentato da Maurizio Falcioni, autore di questA brutale aggressione, per ottenere uno sconto di pena.

E Questa sarebbe l’ennesima ingiustizia perpetrata ai danni di una giovane ragazza e della sua famigliaa.Q

 

Articoli correlati

*

Top