Lo spot che deride i vegani: lunga vita al panettone Motta!

Quando si dice saper fare marketing. I pubblicitari del panettone Motta sono dei geni. Non c’√® storia.

Il nuovo spot natalizio del celebre panettone milanese, marchio di propriet√† dal 2009 della veronese Bauli, prende in giro i vegani e i loro ingredienti must have. ‚ÄúPer il nostro panettone noi di Motta avremmo potuto usare tofu tritato, papaya, seitan, alga essiccata, e cuocerlo per trenta secondi nel microonde. Invece no! Lo abbiamo preparato seguendo la nostra ricetta, originale dal 1919. Da sempre‚ÄĚ. Recita cos√¨ la calda e suadente voce fuori campo. Ma non finisce cos√¨. ‚ÄúE da oggi anche con bacche di goji! Scherzo‚Ķ‚ÄĚ. Meraviglioso.

Meraviglioso perch√® √® stata, ovviamente, subito polemica. L’esercito di vegani e vegetariani fanatici sui social e nella vita, non ha esitato neanche un attimo a rispondere. Sono fioccati i commenti a suon di hashtag che insultano la ditta dei panettoni

C‚Äô√® perfino chi, come i creatori della miniserie web Vegan Chronicles, si √® gettato in una rapida e altrettanto dissacrante parodia dello spot Motta dove la solita voce fuori campo accompagna la preparazione del panettone affermando: ‚ÄúPer il nostro panettone Motta abbiamo usato: mestruo di pollo, glutine anticeliaco, i ca*** di canditi che fanno ca*** a tutti, dai sul serio, ma chi √® che ha avuto l‚Äôidea dei canditi, sembrano tipo gomme da masticare ciancicate e sputate e attaccate sotto a un tavolo e riciancicate‚Ķ panettone, ehm s√¨‚Ķ fanculo, meglio il pandoro‚ÄĚ.

I pubblicitari della Motta non hanno fatto altro che mettere in pratica il classico mantra del marketing “purch√® se ne parli”. Al di l√† del coraggio nel prendere in giro un gruppo di persone che sono ormai una setta (oltre al fatto che ormai essere vegano √® una moda pi√Ļ che uno stile di vita), lo spot ha raggiunto l√¨obiettivo della polemica, del (per l’appunto) “purch√® se ne parli”. La pubblicit√† negativa non esiste e poi diciamocelo, il panettone tradizionale √® veramente pi√Ļ buono. Fatevene una ragione.

Articoli correlati

*

Top