Chiara Insidioso, incubo scongiurato: nessuno sconto per Falcioni

Nessuno sconto di pena per Maurizio Falcioni, l’autore della brutale aggressione che ha distrutto per sempre la vita Chiara Insidioso e della sua famiglia.

Come si era ampiamente intuito, la corte di Cassazione, che si è pronunciata ieri sulla condanna a 16 anni dell’aguzzino della ragazza per tentato omicidio, ha reso giustizia alla tifosissima laziale.

Non che questo servirà a far tornare Chiara a vivere una vita normale, serena, come tutte le sue coetanee piene di sogni e ambizioni. Le stesse che aveva la ragazza prima di quel maledetto 3 febbraio del 2014. Ma almeno ha evitato a lei e a suo papà Maurizio l’ennesima delusione, l’ennesimo sgarbo.

Proprio Maurizio Insidioso è intervenuto ieri sera alla “Voce della Nord”, per commentare la decisione della Cassazione che mette la parola fine a tutti i tentativi di Falcioni di ottenere sconti di pena.
È terminata l’odissea della giustizia, adesso siamo più sereni perché abbiamo tanti impegni con Chiara, ci siamo tolti un peso. Mia figlia si trova in un posto tranquillo, fa una vita serena: è all’oscuro di tutto, oggi le ho raccontato che sarebbe venuta la Curva ad una iniziativa e lei era felicissima. Intorno a Chiara vedo tanto amore, il più grande dal mondo della Lazio e per me è una grande soddisfazione”.

Un uomo con gli attributi Maurizio, un papà che ha lottato ogni giorno per sua figlia, che spera, in fondo, possa avvenire un miracolo che le restituirebbe la Chiara di una volta.  Un padre che non ha mai lasciato sola la sua bambina e che adesso, quantomeno, non dovrà più pensare all’uomo che ha distrutto la vita, sua e di Chiara.

Articoli correlati

*

Top