La Lazio fa sul serio: ecco Braafheid, “il Balotelli dei poveri”

Braafheid

Lazio scatenata sul mercato. Dopo gli acquisti di Djordjevic, Basta e Parolo, ecco il colpo che tutti i laziali aspettavano: Edson Braafheid.

Un acquisto da far tremare i polsi, un giocatore in grado di fare la differenza come, dove e quando vuole. Può giocare ovunque questo calciatore olandese, in qualsiasi ruolo. È un terzino sinistro, ma può giocare anche centrale di difesa ha ammesso Tare. Pure  a centrocampo, in attacco e perfino in porta. Insomma, un jolly assoluto di 31 anni suonati, che sicuramente darà una grande mano alla Lazio in chiave Champions e scudetto.

Si scherza, naturalmente. Ma non troppo. Perché questo Braafheid esiste veramente, è davvero un terzino sinistro e partirà con la società capitolina per il ritiro di Auronzo. In prova. Si, proprio così, in prova. Come si faceva nelle giovanili, quando un genitore diceva del proprio figlio “deve fare un provino con la Lazio”. Proprio quello che farà questo calciatore, che di anni ne ha 31 ed il tempo degli stage lo ha finito da un pezzo. Ma è una scommessa che Tare e Lotito vogliono vincere per stupire tutti, ma soprattutto per risparmiare. In effetti, il curriculum del calciatore non è poi così male. Oltre all’Utrecht ed al Twente, nella sua carriera ha vestito anche le maglie del Celtic e addirittura del Bayern Monaco (solamente 20 apparizioni in tre anni). Vanta anche 8 presenze con la Nazionale olandese (5 minuti giocati nella finale mondiale persa contro la Spagna). Quest’anno con l’Hoffenheim, in Germania, ha però collezionato la bellezza di 0 presenze. Molti lo danno per spacciato, altri dicono che non ha mai sfondato nel calcio per il suo carattere e per motivi disciplinari, altri ancora lo definiscono “il Balotelli dei poveri”, ma solo per i tanti tatuaggi sul suo corpo e per il suo non applicarsi durante gli allenamenti. Nessuno lo voleva, tranne Lotito che incrocia le dita e spera di smentire tutti con una delle sue ennesime operazioni a basso costo. In questo caso, a costo zero. Ma le operazioni vantaggiose si possono fare anche acquistando giocatori forti, che si sono svincolati dalle rispettive squadre. E non andando a prendere calciatori semisconosciuti. Tre esempi? L’Inter, la Roma e la Sampdoria. La squadra milanese ha preso il fortissimo difensore, svincolato dallo United, Vidic; la Roma ha puntato su Ashley Cole, prelevato dal Chelsea (e sogna Eto’o) ed il team allenato da Mihajlovic ha appena ufficializzato l’acquisto, a parametro zero, di Samuel “il muro”.

La cosa che preoccupa non è soltanto l’aver preso un “ragazzo” in prova, ma il fatto che la Lazio non abbia ancora un difensore centrale titolare ed è molto probabile, a questo punto, che il ritiro ad Auronzo inizierà senza alcuna certezza sul reparto arretrato. E forse, sono proprio le difficoltà incontrate dal presidente biancoceleste nell’acquistare difensori affidabili (De Vrji è sfumato e per Astori, come sempre, ci sono difficoltà), che potrebbero convincere la dirigenza del club capitolino e l’allenatore Pioli a puntare sullo spostamento al centro di Radu. Con la speranza che Braafheid convinca e possa essere confermato. La strategia della “meno peggio” potrebbe piombare nuovamente su Formello. Gli acquisti di Djordjevic, Parolo e Basta, obiettivamente, sono investimenti importanti perché trattasi di ottimi calciatori. Ma la priorità era comprare due difensori centrali forti, titolari, dopo gli addii di Biava e Dias.

A proposito dell’attaccante serbo Djordjevic, se qualcuno avanzava dei dubbi sulla scelta di scommettere sul centravanti del Nantes piuttosto che puntare su un bomber affermato, ieri è arrivata la risposta per tutti gli scettici. Basta vedere le foto pubblicate sul suo profilo “Instagram”, per capire che il serbo, oltre ad avere (si spera) grandi doti tecniche, ha una moglie bellissima che valeva la pena portare nella Capitale.

moglie djordjevic

Articoli correlati

7 Commenti

  1. Bob said:

    Prova?

    Questo è al 100% uno dei due centrali, l’altro lo stanno cercando nelle serie C o D Spagnola, Sudamericana che sia abbastanza vecchio e a parametro zero, che Tare poi spaccerà per il più grande difensore della storia dell’Umanità!

    Lotito vattene libera la Lazio e portate via quella serva di tare………..! ZERO ABBONAMENTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON CREDETEGLI MAI A QUESTI DUE

*

Top