Un successo la diretta di Cosenza-Catanzaro su Facebook (ma con qualche modifica da fare)

Facebook

Il derby calabrese è stato trasmesso in streaming oggi pomeriggio da Facebook. Numeri interessanti, per quella che è stata la prima partita ufficiale data sul social network.

Diciamolo subito, è stato come prendere due piccioni con una fava. Da un lato Cosenza-Catanzaro, trasmessa in diretta su Facebook, era un match ad alto rischio per l’ordine pubblico, e farlo vedere gratis in streaming ha contribuito a tenere più calme le acque. In secondo luogo il derby, attesissimo quanto infuocato, era atteso da due settimane da due intere province.

Il risultato, come si prevedeva, è stato quello di uno spettacolo (parziale) che gli aficionados di ambe le parti (e non solo) hanno potuto ammirare su Internet. Erano tanti, gli intereressati alla partita: la Lega Pro, infatti, ha diramato numeri che destano un certo interesse per un incontro di terza categoria. Cifre che parlano di 110mila utenti raggiunti, 40mila visualizzazioni totali, 20500 interazioni con clic sul post, 11mila interazioni tra comenti, reazioni e condivisioni, fino a 3600 visualizzazioni contemporanee e 1900 tra like e reactions.

Roba da destare interesse tra gli inserzionisti pubblicitari ed esperimento (per ora) quasi perfettamente riuscito. Diciamo quasi perché ci sono dei nei che Facebook farebbe meglio a correggere. Il calcio, si sa, non è uno sport da educande e nemmeno per famiglie, come spesso si sostiene. Questo ha provocato una marea di commenti veramente triviali, con i catanzaresi che ironizzavano sulla controversa figura di Padre Fedele, cosentino doc, ed i sostenitori dei lupi della Sila che ricordavano ai tifosi delle aquile catanzaresi i loro (troppo) lontani trascorsi in serie A e la loro attuale (almeno fino a prima della sfida) condizione di ultimi in classifica. Il tutto senza alcun filtro, e viene da suggerire di adottarne qualcuno o da inibire ogni tipo di schermaglia dialettica.

La qualità delle immagini, poi, non era propriamente quella dell’alta definizione, ma su quello ci si può lavorare.

Per la cronaca la partita è finita 1-1. Ad un primo tempo scialbo ed avaro di emozioni è seguita una seconda frazione scoppiettante, in cui gli ospiti hanno costretto al pareggio il favoritissimo Cosenza.

Questa passerà alla storia come la prima partita ufficiale trasmessa in diretta da un social network. Ora resta da capire solo quante ne seguiranno, visto il successo dell’esperimento.

Articoli correlati

*

Top