Corea del Sud: Mazinga Z diventa realtà col soldato-robot Method-2 

Un robot gigante, guidato da un uomo posizionato all’interno, proprio come Mazinga Z: ecco Method-2, il gigante umanoide che la Corea del Sud potrebbe schiarare per proteggere i suoi confini.

Quattro metri di altezza per oltre una tonnellata di peso: l’equipe di Gunpo, città dove ha visto la luce l’androide, è al lavoro da oltre un anno su questo progetto. “Il nostro Method-2 – ha fatto sapere il presidente della Hankook Mirae Technology, Yang Jin-Ho – è il primo robot bipede che ospita un equipaggio al mondo ed è costruito per lavorare in aree estremamente pericolose in cui gli esseri umani non possono andare senza protezione”.

Quella che sembrava lontana fantascienza nei cartoni animati anni ’70 con Mazinga Z o nel più recente colossal americano Avatar, sembra diventare realtà. Certo, ancora c’è da lavorarci sopra parecchio. Method-2, infatti, attualmente è attivo solamente se alacciato al cavo di alimentazione ed è ancora parecchio instabile quando è in piedi.

Il lavoro è tutt’altro che finito, dunque. Secondo i suoi creatori è necessario un ulteriore lavoro sui suoi sistemi di bilanciamento e di potenza. “Il robot, al suo primo anno di vita, sta muovendo piccoli passi”, secondo Yang che ha osservato “Proprio come gli esseri umani, sarà in grado di muoversi più liberamente entro un paio di anni”.

I dubbi che sia la solita bufala che arriva dalla Corea del Sud sono venuti a molti. Le immagini – sia foto che video – di Method-2 dovrebbero spazzarli via. Eppure proprio il fatto che siano state pubblicate da Vitaly Bulgarov, che in passato ha lavorato per successi cinematografici come Transformers, Robocop e Terminator, non fa che alimentare i sospetti.

In attesa di vedere gli sviluppi, Yang Jin-Ho ha reso noto che il robot sarà pronto per la vendita entro la fine del 2017 ad un prezzo di circa 10 miliardi di won (8,3 milioni di dollari).

Articoli correlati

*

Top