Lazio: l’omaggio di Bruxelles al club biancoceleste e la presentazione dello “Scudetto Spezzato”

Due bellissime iniziative proprio nel giorno del 117esimo compleanno della Lazio. La prima riguarda il Comune di Bruxelles che ha deciso di rendere omaggio alla Polisportiva più antica e numerosa d’Europa, la seconda riguardante la presentazione del libro “Lo Scudetto Spezzato” in Campidoglio.

Partiamo dalla prima. Alla volta della capitale belga sono partiti una settantina di tifosi e il team manager del club capitolino Maurizio Manzini. Motivo? Per onorare la volontà di Bruxelles di vestire con una maglia della Lazio il “Manneken Pis”, letteralmente “il bambino che fa la pipì”, simbolo della città. Una cerimonia che si è svolta nella “Salle des Milices” del Comune di Bruxelles, sulla Grand Place. A seguire poi un corteo, che si è conluso proprio con  lo svelamento della statua.

Per chi non lo sapesse, la Lazio ha avuto questo privilegio, riservato fino ad oggi solo alla Nazionale belga, all’Anderlecht, al Real Madrid e all’Athletic Bilbao, perchè il fondatore della Polisportiva, Luigi Bigiarelli è sepolto nel cimitero di Ixelles ed ha vissuto e lavorato proprio a Bruxelles. La Lazio diventa così il primo club italiano a fregiarsi di un simile onore. Una rappresentanza di tifosi della Nord e della Tevere Parterre ha anche visitato la tomba del bersagliere considerato un eroe.

 

Nella giornata di oggi, poi, è stato presentato in Campidoglio il saggio-libro “Lo Scudetto Spezzato”, scritto da Emiliano Foglia insieme all’avvocato Gian Luca Mignogna. Il relatore è stato il giornalista laziale del “Tempo” Luigi Salomone. Il tema ormai è noto a tutti: la rivendicazione dello scudetto condiviso insieme al Genoa, assegnato all’epoca alla squadra ligure senza che venisse mai disputata la finale decisiva con i biancocelesti.

“Questa è storia ed insieme alla verità non va mai in prescrizione. Occorre intervenire”, ha dichiarato l’assessore allo Sport Daniele Frongia.  I diritti d’autore del libro saranno interamente devoluti al Comune di Amatrice.

 

Articoli correlati

*

Top