Dipendenze patologiche: arriva la campagna “Mind the G.A.P.”

modavi dipendenze patologiche

Contro il fenomeno delle dipendenze patologiche è arrivato il progetto “Mind the G.A.P. – Attenti al gioco d’azzardo patologico”, realizzato da Modavi Onlus grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il concetto di dipendenza patologica ha subito negli anni una pericolosa espansione e ormai non riguarda soltanto il consumo di sostanze stupefacenti. Tra fenomeni in forte espansione che hanno preso piede nella generazione 2.0, infatti, si possono annoverare le nuove dipendenze comportamentali, come le cosiddette “cyber dipendenza” da internet, social addiction o il gioco d’azzardo on line. Prevenire – come si sa – è sempre meglio che curare, per questo un metodo efficace per contrastare e tutte le dipendenze patologiche è la promozione di stili di vita sani come alternativa alla droga e alle dipendenze comportamentali.

All’interno dell’ultima campagna “Mind the G.A.P” è stato presentato un software innovativo per l’uso controllato e responsabile del web, finalizzato alla limitazione dell’accesso dei figli ai giochi on-line mediante l’inibizione da parte dei genitori. Il progetto interesserà 19 Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto) e 20 province (Aosta, Ascoli Piceno, Catania, Catanzaro, Firenze, Forlì-Cesena, Genova, Isernia, L’Aquila, Lecce, Milano, Napoli, Padova, Perugia, Potenza, Roma, Salerno, Sassari, Torino, Udine). In particolare, per favorire il coinvolgimento dei giovani, è stato ideato un “Foto Contest” dedicato a studenti di età compresa tra gli 11 e i 14 anni frequentanti le Scuole Secondarie di Primo Grado.

«Con il Progetto “Mind the G.A.P.” – ha spiegato Maria Teresa Bellucci, presidente Modavi – intendiamo realizzare una campagna nazionale volta alla realizzazione di interventi di informazione, prevenzione e contrasto delle dipendenze patologiche, con particolare riguardo alla ludopatia e al gioco d’azzardo. Secondo le ultime stime – ha continuato Bellucci – nel 2016 gli italiani hanno speso la cifra record di 95 miliardi di euro nel gioco, più di quanto il governo spende annualmente per l’istruzione e quasi quanto gli italiani spendono per mangiare. Negli ultimi anni si è fatto molto per arginare il fenomeno del gioco d’azzardo patologico, ma le iniziative normative sono ancora a macchia di leopardo. Ecco perché – ha concluso Bellucci – il Modavi auspica che dal dibattito parlamentare emerga un orientamento volto a recepire in un’organica disciplina nazionale le esperienze più interessanti realizzate a livello regionale e locale».

*

Top