Olanda: dal 1 febbraio tutti i treni saranno alimentati dal vento

treni

I Paesi Bassi saranno il primo paese al mondo ad avere dei treni alimentati esclusivamente da energie rinnovabili.

I treni elettrici sono senz’altro uno dei mezzi di trasporto meno inquinanti e più sostenibili sul fronte delle emissioni. E questo gli olandesi lo sanno da tempo. Ma i Paesi Bassi hanno deciso di compiere un ulteriore passo in avanti, rendendo il sistema ferroviario nazionale sostenibile al 100%: dal 1 febbraio del 2017 infatti, tutti i convogli della Nederlandse Spoorwegen saranno, per la prima volta nella storia, alimentati esclusivamente da energia eolica.

Il Governo Olandese aveva dichiarato di voler riuscire, entro il 2018, ad alimentare con le rinnovabili tutti i treni elettrici. Ma NS, che nel 2015 ha iniziato a collaborare con la società energetica Eneco, è arrivata a raggiungere questo rivoluzionario e brillante risultato addirittura un anno prima del previsto.

La compagnia ferroviaria olandese effettua ogni giorno 5.500 corse, trasportando la bellezza di 600mila persone. Per sostenere tali regimi, la Nederlandse Spoorwegen necessita ogni anno di 1,2 miliardi di kWh. Giusto per fare due conti, tale cifra equivale al consumo energetico di tutte le famiglie residenti ad Amsterdam. Ma gli olandesi non amano gli sprechi, questo è risaputo. E allora perché non sfruttare le raffiche di vento che ogni giorno soffiano sulla terra degli Orange? “Una pala eolica che funzioni per un’ora consente di far avanzare un treno per 200 chilometri”, affermano gli ingegneri di Eneco.

La NS, già agli inizi del 2016, accumulava il 75% di energia elettrica dagli impianti eolici. E il passaggio alla cifra tonda, come assicura Roger Van Boxtel, è stato davvero semplice: “non si tratta di un risultato di facciata, ottenuto con la scorciatoia dell’acquisto di certificazioni RECS o delle Garanzia di Origine. – afferma il CEO della compagnia ferroviaria – Tutta l’elettricità impiegata proviene direttamente da alcuni impianti eolici del Paese, del Belgio e della Finlandia”.

Ma l’idea di alimentare i treni con energia pulita non è una vera e propria novità. Se da un lato i progetti olandesi costituiscono un vero e proprio unicum a livello mondiale, val la pena ricordare come anche altri paesi si stiano concentrando sull’integrazione delle cosiddette “energie verdi” nelle strutture ferroviarie. Ultimo, in ordine cronologico, è l’Imperial College di Londra. L’ateneo inglese, in collaborazione con la onlus 10:10, ha sviluppato un progetto che prevede di collegare i fotovoltaici direttamente alle linee elettriche che alimentano le ferrovie. L’università inglese sarà il primo team al mondo a testare il progetto di treni elettrici off-grid completamente sostenibili.

Il mondo, sulle orme della pioniera Olanda, si sta muovendo verso un futuro sempre più verde.

Articoli correlati

*

Top