Uber, adesso si può prenotare anche con Google Maps

Con l’ultimo aggiornamento disponibile, Google Maps dà la possibilità di prenotare una corsa con Uber – il servizio di trasporto privato – direttamente dalla sua App.

Una novità resasi necessaria per star dietro all’evoluzione della mobilità, visto che l’utilizzo di Uber si sta espandendo in tutto il mondo. Così, la nuova interfaccia di Google Maps ora mostra una mappa dell’area circostante e, tra le opzioni disponibili, la possibilità di selezionare la compagnia preferita (al momento Uber o Lyft) per visualizzare la localizzazione dei veicoli. Con tutte le informazioni disponibili su costi, tempo di attesa e offerte speciali. La novità è la possibilità di  prenotare una corsa direttamente dalla App di Google Maps, senza bisogno di installare sullo smartphone l’applicazione del servizio di trasporto. L’aggiornamento funziona sia su iPhone sia su Android.

Intanto è attesa per marzo la sentenza con la quale la Corte Ue deciderà se Uber è da considerarsi un’azienda di trasporto taxi o una piattaforma digitale: se i giudici stabiliranno che si tratta di un servizio di trasporto, la multinazionale diretta da Travis Kalanick dovrà rassegnarsi e conformarsi alle leggi che regolano le attività delle compagnie e cooperative dei taxi.

Se, invece, Lussemburgo deciderà che l’azienda – che vale oltre 60 miliardi di dollari – è una piattaforma digitale, una società di servizi che permette semplicemente l’incontro tra domanda e offerta (di lavoratori indipendenti) allora rilancerà con UberPop: il servizio che permette a chiunque di diventare “imprenditore di se stesso” e utilizzare la propria auto per trasportare clienti. Ed è proprio contro questo servizio che sono insorti i tassisti di tutta Europa (in Italia, una sentenza del tribunale di Milano ne ha vietato l’utilizzo). Stiamo a vedere che succederà.

 

 

Articoli correlati

*

Top