Tra poco Google ci aiuterà anche a trovare parcheggio

Google

Attualmente, l’innovativo servizio di Google è in fase di test su un numero limitato di utenti con smartphone Android. Nelle prossime settimane il debutto ufficiale.

Il colosso di Mountain View sta testando una nuova funzionalità all’interno di Google Maps. A partire dalle prossime settimane infatti, tutti gli utenti che utilizzano il servizio di mappe di Larry Page e Sergey Brin si troveranno di fronte una gran bella sorpresa: all’interno dell’applicazione verrà introdotta una nuova funzionalità che fornirà indicazioni sulla probabilità di trovare parcheggio nel luogo di destinazione.

Il funzionamento di questo nuovo servizio è davvero molto semplice: una volta inserito l’indirizzo di destinazione, un’apposita icona segnalerà la presenza di eventuali parcheggi con una “P“. Se visualizzeremo una “P” rossa accompagnata dalla dicitura “Limited”, significa che nelle vicinanze non sono disponibili posti auto ed è quindi consigliabile proseguire a piedi. Se comparirà una “P” blu, affiancata dalla voce “Easy”, vorrà dire che Google ha individuato la presenza di parcheggi nei dintorni. Ci sarà anche una “P” gialla seguita dalla voce “Medium”, per indicare che “Parcheggiare non è solitamente semplice nei dintorni di questa destinazione”. Dalle dichiarazioni dei primi utenti, sembrerebbe che la feature dedicata alla sezione “parcheggi” sarà inizialmente disponibile soltanto per i luoghi pubblici: centri commerciali, aeroporti, ospedali e le principali zone turistiche.

Google Parking
A riportare questa straordinaria e innovativa funzionalità è stato l’attento portale di Android Police, che, in anteprima assoluta, ha svelato al suo pubblico le immagini dell’ultima beta di Google Maps.

Il colosso di Mountain View si è sempre mostrato attento nei confronti dei suoi utenti. Qualche tempo fa infatti, per cercare di mettere a riparo gli automobilisti da qualsiasi imprevisto, Google ha inserito gli aggiornamenti sul traffico (in tempo reale) all’interno delle sue mappe. E per chi preferisce muoversi in taxi, pochi giorni fa è stata inserita anche l’opportunità di noleggiare un auto con conducente direttamente Uber (vedi qui). Per ora, il nuovo servizio di Google Maps è disponibile solamente negli Stati Uniti, ma con ogni probabilità, questa straordinaria feature sbarcherà in Europa già nel corso dei prossimi mesi.

Articoli correlati

*

Top