Terremoto: Airbnb attiva la funzione per offrire ospitalità gratuita

Airbnb

Come nei tristi episodi di Amatrice e di Accumoli, anche oggi Airbnb si è mostrato solidale verso la popolazione italiana

Airbnb, il noto portale dove migliaia di turisti prenotano stanze e appartamenti in giro per il mondo, ha nuovamente attivato la feature “sistemazioni urgenti”. Questa particolare funzione, permette agli host di offrire gratuitamente la propria struttura alle vittime di disastri e calamità naturali.

AirbnbLa feature “sistemazioni urgenti” è nata nel 2012, quando l’uragano Sandy colpì New York. Quella volta, furono proprio gli host di Airbnb ad aprire spontaneamente le porte delle loro case ai concittadini in difficoltà. Da quel triste episodio, la stessa feature è stata attivata altre 46 volte, offrendo più di 3.000 sistemazioni a chi ne aveva bisogno. In Italia è la terza volta che viene attivato questo servizio: dopo le forti scosse di fine estate che hanno reso al suolo le zone di Amatrice e Accumuli (provincia di Rieti), il portale californiano ha deciso di attivare questa iniziativa solidale anche a Pescara del Tronto (provincia di Ascoli Piceno).

“Gli host Airbnb possono dare il loro contributo alla community in situazioni di crisi offrendo ospitalità ai concittadini sfollati e un aiuto agli operatori di soccorso. Durante un’emergenza, Airbnb potrebbe inviare un’email agli host di un luogo con informazioni su come possono rendersi utili e in che modo offrire il loro spazio aggiuntivo ad altri membri della community colpiti dall’evento” si può leggere sul sito della società californiana. Non solo. All’interno del portale dedicato alle sistemazioni urgenti, Airbnb fa sapere che “tutti i costi del servizio saranno annullati per gli interessati dal disastro con data di check-in tra il 17 gennaio 2017 e l’1 febbraio 2017”.

Attualmente le sistemazioni disponibili sono davvero poche, ma c’è comunque tanta fiducia, dato che il servizio è stato attivato solamente un giorno fa. Chiunque avesse un appartamento o una stanza libera può ancora rendersi utile offrendo un piccolo aiuto registrandosi qui.

Davvero una bella iniziativa quella portata avanti dalla società californiana. Un gesto altruista e solidale, ma soprattutto pratico e concreto. Proprio quello di cui, al momento, la popolazione colpita dal sisma ha più bisogno.

Articoli correlati

*

Top