Elicotteri e maltempo (parte 2): mezzi inidonei per la scritta?

Dopo le polemiche successive al mancato utilizzo dei mezzi nelle zone colpite dal sisma e dalle forti nevicate, alcuni elicotteri della Forestale fermi negli hangar sono tornati a volare.

Alla fine, i problemi che erano stati raccontati nei mesi scorsi con lo scioglimento del Corpo Forestale dello Stato si sono concretizzati. E purtroppo sono diventati amara realtà nelle ore di emergenza, quando l’Italia si è trovata costretta a gestire i problemi dovuti non solo al terremoto, ma anche al maltempo che ha paralizzato numerose città. Tra questi problemi c’è stato il mancato utilizzo degli elicotteri denunciato pochi giorni fa.

Nelle scorse ore, invece, i mezzi della Forestale si sono alzati in volo per prestare soccorso alle popolazioni del Centro Italia. Sono state diverse, infatti, le comunicazioni che hanno segnalato la ripresa delle attività degli elicotteri rimasti chiusi negli hangar. Decisivo, secondo il racconto di alcuni agenti della (ormai ex) Forestale, è stato l’intervento di Armaereo, ovvero la Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità che si occupa di monitorare le attività di certificazione e di omologazione degli Aeromobili (COTAM) e i relativi equipaggiamenti per le forze armate e Corpi dello Stato.

In particolare, avevano suscitato aspre critiche le foto di mezzi chiusi nelle basi di Roma, Rieti e Pescara. Tra le varie, due versioni si sono scontrate (leggi qui): secondo la prima, alcuni dei mezzi della Forestale non sono adatti a volare con le condizioni meteorologiche presenti nei giorni scorsi. Secondo l’altra versione, invece, gli elicotteri erano rimasti a terra perché recanti ancora la scritta ‘Forestale’ e non ‘Carabinieri’. Questa seconda motivazione, inoltre, sarebbe stata avvalorata dall’amarezza espressa da molti agenti dell’ex Corpo Forestale dello Stato che hanno denunciato di non essere stati impiegati adeguatamente subito dopo il sisma, per prestare soccorso alle città colpite dalle forti nevicate, proprio a causa della poca trasparenza del decreto Madia.

 

Eppure, a dimostrazione della possibilità di volare di quei mezzi con condizioni meteo difficili, erano state pubblicate queste foto di elicotteri della Forestale in azione. Non è un caso che nelle ore scorse, tra i mezzi tornati in volo, ci sia un elicottero NH500 (con i colori piloti dell’ex Corpo forestale, ma con la scritta Carabinieri), decollato dalla base di Rieti per portare soccorso alle popolazioni colpite dall’emergenza neve. Con una propria disposizione, il Ministero dell’Interno ha autorizzato anche il rischieramento dalla base di Cecina a quella di Pescara di un elicottero AB412 e del suo equipaggio, passati dalla Forestale ai Vigili del fuoco. Come si domanda qualcuno (leggi qui) “la dichiarata non idoneità al volo in zone innevate degli NH500 riferita lo scorso 19 gennaio dal Comando Generale dell’Arma dei carabinieri si è risolta con la semplice applicazione sulla fiancata dei velivoli della scritta “CARABINIERI”?”.

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Francesco Massetti said:

    Siamo al grottesco,purtroppo , occorreva lasciare in vita il CSF con tutte le sue specificità, i tagli da fare erano ben altri.

  2. Daniele said:

    Inidoneo al volo per la scritta? Ci sono delle regole che vanno rispettate. Ma il buon senso vuole che si metta al primo posto la vita umana e poi le regole. E questo lo sanno benissimo sia i politici che i militari. Ma siamo in un mondo in cui ognuno protegge se stesso e la propria poltrona e nessuno sembra avere il coraggio di assumersi responsabilità nascondendosi dietro le regole. Signori miei, la prima regola è quella di proteggere le persone…e gli ordini sbagliati, illogici e potenzialmente pericolosi non si eseguono.

  3. spadino said:

    Che schifo…..all’italiana maniera! Io avevo già risposto ad un “carabiniere” sicuramente che si era scagliato contro il Sig. Cirimbilla! Arroganti e presuntuosi erano i “ns” carabinieri e ancora più arroganti e presuntuosi sono diventati!
    Chi ha un pò di raziocinio, aveva intuito che si trattasse solo di scritta sulle fiancate altro che requisiti e autorizzazioni varie!
    Spadino

*

Top