Tor Bella Monaca: autovelox e street control, 225 multe in un giorno

Tor Bella Monaca

Solo su via di Tor Bella Monaca sono state sequestrate 21 automobili. Aumentano i controlli per le vie della Capitale

137 multe per eccesso di velocità, 21 vetture sequestrate perché sprovviste di assicurazione e 67 auto interdette alla circolazione per mancanza di revisione. Il tutto, per un totale di 225 sanzioni. Questo il disastroso bilancio di una sola giornata di controlli stradali in via di Tor Bella Monaca.

Gli agenti dei gruppi Torri, Casilino, Prenestino e Gpit, coordinati dal vicecomandante del Corpo della Polizia Municipale Antonio Di Maggio, sono stati incaricati di eseguire i controlli stradali per le vie di Tor Bella Monaca. I “caschi bianchi”, con l’ausilio di dieci motociclisti del Comando di via della Consolazione, nella giornata di ieri hanno posizionato un autovelox e diversi dispositivi di “street control” nell’area di parcheggio adiacente a via Domenico Parasacchi, proprio a due passi dalla sede del VI Municipio. A finire nel mirino degli agenti tutte le auto che percorrono via di Tor Bella Monaca. Ovviamente, in entrambi i sensi di marcia. Nella strada a lunga percorrenza, sono stati monitorati oltre 2500 veicoli in transito. Il bilancio di una sola mattinata di controlli si è concluso con 72 multe. Ma nel tardo pomeriggio, al termine degli accertamenti, le sanzioni sono addirittura triplicate, arrivando al triste record di 225.

Aumentano vertiginosamente pattugliamenti e controlli stradali nelle vie della capitale, soprattutto nelle periferie. Gli occhi del “Grande Fratello Elettronico” ci seguono ovunque. Nel silenzio più totale, riescono a monitorare ogni cosa. E guarda caso, solamente qualche giorno fa sono cominciate a circolare in rete le posizioni dei nuovi autovelox (fissi e mobili) e di street control installati nelle vie della Capitale (vedi qui). Comunque sia, a tutto c’è un rimedio. Premesso che la sicurezza alla guida viene prima di tutto, e che una guida moderata ridurrebbe di circa il 50% il numero degli incidenti, c’è da dire che in alcuni casi i limiti di velocità stabiliti dalla legge arrivano a sfiorare i limiti del ridicolo. Che sia per la nostra sicurezza o soltanto per far cassa? A pochi è dato sapere. Ma per fortuna c’è il Coyote, l’assistente di guida che riesce a segnalare la posizione di autovelox fissi e mobili, tutor e T-Red. Il dispositivo della Magneti Marelli metterà al sicuro i nostri punti della patente, e perché no, anche in nostri portafogli.

Articoli correlati

*

Top