Chi ha paura dei lupi cattivi? La Conferenza Stato-Regioni

Lupi

Domani si deciderà in merito alla sorte di decine di lupi. Pericolosi, sì, ma mai realmente censiti nel nostro paese.

E’ scritto “deroghe al divieto della rimozione lupi” ma si legge “abbattimento controllato”, quello che ha in animo la Conferenza Stato-Regioni. In cui si parlerà del piano che mira a ridurre il numero dei lupi sul suolo italiano mediante uccisione.

Dopo che si è faticato per bloccarne l’estinzione con il divieto assoluto di cacciarlo 46 anni fa, adesso si pensa che la migliore cura allo straripante istinto predatorio dei lupi sia la caccia, che probabilmente gli verrà data da allevatori e bracconieri di ogni risma.

I lupi rappresentano un grande problema per mandrie e greggi, non lo neghiamo, ma ci sembra azzardato e pressappochista il modo con cui si cerca di ridurre la loro presenza del 5%. Le associazioni animaliste ed ambientaliste, che in questi giorni hanno vivacemente protestato, puntano infatti il dito contro l’approssimazione del censimento della specie e l’insperato assist ad una categoria, quella dei cacciatori, nella quale si muovono personaggi senza scrupoli, desiderosi di rivolgere impunemente la doppietta contro i lupi.

D’altro canto, minimizza Willy Reggioni (uno dei principali esperti del settore), “non si approva la caccia ai lupi, ma l’aggiornamento del piano d’azione per la conservazione del lupo stesso. E le deroghe sono previste da una ventina d’anni”. Il ripensamento del 1971 era stato quindi già messo in discussione alla fine degli anni ’90, ed ora sta per essere stravolto da una decisione affrettata, difesa dal Ministro dell’Ambiente Galletti. Per il quale “la conservazione del lupo è un tema troppo serio perché possa essere piegato al clamore mediatico o al populismo di qualcuno“.

I populisti sarebbero, tra gli altri, quelli del Wwf. Che nel frattempo si sono premuniti inviando un appello ai 20 Presidenti di Regione per tentare di convincerli a non approvare il piano.

Chi la spunterà? Ma soprattutto, come verrà risolto concretamente e definitivamente il problema rappresentato dai branchi di lupi?

 

 

Articoli correlati

*

Top