Le Iene: la Boldrini difende le polizze d’oro per i parlamentari

polizze boldrini

“Nessuno tocchi le polizze assicurative d’oro per i deputati” è il messaggio che Laura Boldrini ha mandato nell’intervista a Le Iene.

Le assicurazioni per i parlamentari costano in totale 1,2 milioni di euro all’anno: ben 350mila sono a carico dei cittadini. L’inviata della trasmissione di Mediaset, Sabrina Nobile, ha provato a chiedere al presidente della Camera dei Deputati un parere sull’eventuale abolizione di queste polizze assicurative per i parlamentari. Non sarebbe male abolire la copertura assicurativa che comprende vita, invalidità e infortuni e che rappresenta una spesa pari a 350mila euro all’anno sulle spalle degli italiani. La polizza copre tutto, ma davvero tutto, anche circostanze non lavorative, esterne alla vita politica: dagli infortuni in vacanza, come una caduta sugli sci o un’insolazione su qualche lontanissima spiaggia, fino a eventuali incidente causati dallo stato di ebbrezza.

Niente da fare: la Boldrini – con uno stile impolverato da Prima Repubblica – ha dribblato alla grande la questione, sfoderando uno slalom d’altri tempi. “Vogliamo parlare di quel che rappresenta il Parlamento?” ha goffamente risposto alla Iena. “Uno spreco! Ecco cosa rappresenta” avrebbero replicato molti italiani al posto dell’inviata Sabrina Nobile. Poi, il presidente della Camera ha sottolineato: “Dobbiamo considerare quanto il Parlamento conti per la nostra democrazia. Senza il Parlamento non c’è democrazia”.

Eh sì, conta molto, il Parlamento: ma costa molto di più. E con quali risultati, poi? Drammatici. Solamente il Movimento Cinquestelle ha provato ad abolire le polizze preziose per i parlamentari. Proprio la forza politica che in questo periodo è invischiato in una storia di polizze nella Capitale, ha provato ad abolire uno dei privilegi difeso strenuamente dal presidente della Camera di fronte alle Iene.

Risultato? Oltre 400 deputati hanno votato contro la proposta del deputato Riccardo Fraccaro. E chissà come avrà esultato il presidente della Camera, Laura Boldrini, secondo cui “non si deve riproporre un’immagine ridicola e macchiettistica del Parlamento”. Provasse a spiegarlo agli italiani.

Articoli correlati

Un Commento

*

Top