Sanremo, tangenti: in attesa delle indagini sospeso lo scenografo Bocchini

riccardo bocchini, sanremo, festival di sanremo, mazzette, tangenti, Carlo Conti
Riccardo Bocchini, lo scenografo di Sanremo

Dai che forse la Rai ce la fa. Anche se con estremo ritardo, ha finalmente deciso di fare qualcosa in merito alle accuse di corruzione lanciate dall’imprenditore arrestato Biancifiori nei confronti di Riccardo Bocchini, lo scenografo di Carlo Conti, che – guarda caso – si è aggiudicato i lavori per Sanremo per tre edizioni consecutive.

Dopo aver fatto finta di nulla per qualche giorno, nonostante le accuse di aver preso “la stecca” rimbalzasse su tutti i giornali e aver addirittura, con nonchalance, intervistato Bocchini nel corso del telegiornale lo scorso sabato >>leggi qui<<  finalmente i piani alti di viale Mazzini si sono resi conto che, quantomeno per una questione di opportunità (leggasi decenza) forse era il caso di prendere un qualsivoglia provvedimento. E, infatti, è finalmente arrivata una comunicazione ufficiale alla Direzione Produzione TV della Rai nella quale si comunica la sospensione di Bocchini dall’incarico di scenografo del Festival di Sanremo, in attesa dell’evolversi delle indagini della Procura di Roma.

Si spera che nel frattempo chi di dovere verificherà la fondatezza della notizia che circola per i corridoi da qualche settimana >>leggi qui<< e che insinua che il continuo e costoso ricorso alla “creatività” di Bocchini – con buona pace degli scenografi interni assunti e già stipendiati dalla Rai – sia in parte dovuto al fatto che nel suo studio di architettura lo scenografo abbia accolto Ester Stigliano che si dice essere la nipote della vicedirettrice di RaiUno Rosanna Pastore.

L’Ultima Ribattuta ha sollevato la questione lo scorso 2 febbraio e, almeno fino ad ora, non ha ricevuto smentite. Pur sapendo, per certo, che Bocchini ci legge, visto che il suo avvocato, John R. Paladini, ci ha mandato una richiesta di rettifica, assicurando che il suo assistito non ha mai ricevuto alcuna comunicazione formale che lo informasse “ufficialmente” di essere coinvolto nelle indagini della Procura.

 

 

 

 

Articoli correlati

*

Top