Rai, Campo Dall’Orto al redde rationem (mentre Romagnoli e la Bignardi litigano)

Rai, Rai Sport, Antonio Campo Dall'Orto, Daria Bignardi, Raitre, Rai 3
Gabriele Romagnoli, direttore di Rai Sport

Per il prossimo consiglio d’amministrazione Rai, programmato per il 23 febbraio, è meglio che il Dg Campo Dall’Orto faccia scorta di Maalox.

Davanti ai consiglieri, infatti, dovrà spiegare come mai la situazione dello scenografo Riccardo Bocchini – cautelativamente sospeso da ogni incarico in attesa dell’esito delle indagini sulla corruzione negli appalti Rai – si sia magicamente “sbloccata”, anche a seguito di una misteriosa lettera che l’indefesso scenografo pare abbia scritto al Dg.

Già che c’è, sarebbe interessante anche vedere se riesce a “sbloccare” anche un’altra situazione, messa in piedi da due sue creature: il direttore di Rai Sport Gabriele Romagnoli e la direttrice di Raitre Daria Bignardi: entrambi portati dentro da Campo Dall’Orto, perché ovviamente le risorse interne non erano all’altezza delle aspettative, adesso si stanno scannando per il palinsesto.

Il “povero” Romagnoli, infatti, deve fare i conti non solo con i cali di share e  gli imbarazzanti flop che sta inanellando negli ultimi mesi, ma anche con l’ostilità della Bignardi, che proprio non ne vuole sapere di trovare uno spazio nel palinsesto per il suo nuovo settimanale intitolato “Nazionali”: quaranta minuti di interviste a protagonisti dei vari sport, da mandare in seconda serata su Raitre. Niente da fare: la grigia direttrice ha detto no. Ma, visto che il programma – guarda caso interamente appaltato ad un service esterno – è costato la bellezza di 250mila euro, non potevano confrontarsi prima?

Domanda retorica, tanto paga Pantalone. Ma con calma. In Rai, infatti, ci sono quasi 4.600 fatture (per un totale di qualche milione di euro) che aspettano di essere saldate da mesi. Collaboratori a partita iva che da novembre non vedono un centesimo per “colpa” dell’aggiornamento del sistema informatico usato da viale Mazzini per la contabilità. Insomma, Campo Dall’Orto ha meno di dieci giorni per gongolare per il «risultato straordinario» in termini di ascolti ottenuto dal Festival Sanremo. Poi ci sarà la resa dei conti. Guarda te se uno così deve farci rimpiangere Gubitosi.

Articoli correlati

*

Top